Vernio

“Dolce Vernio”, premiato il miglior miele toscano del 2018

Dal blog di fabriziaprota

Molti i giovani produttori della Valbisenzio sul podio per le 4 categorie nella tre giorni promossa da Comune e Arpat. È della gastronomia Pantagruel la vetrina più votata del contest social "Vernio si tinge di giallo"

I vincitori dell'edizione 2018 di "Dolce Vernio"

VERNIO. Si è conclusa “Dolce Vernio”, la tre giorni dedicata al miele e al mondo della api promossa dal Comune di Vernio in collaborazione con Arpat (Associazione regionale produttori apistici della Toscana) che si è svolta da venerdì 19 a domenica 21 ottobre. Durante la giornata finale sono stati premiati, all’ex Meucci, i produttori del miglior miele 2018. Molti giovani e molte aziende della Valbisenzio ai primi posti delle classifiche per i 4 tipi di miele in concorso: acacia, castagno, millefiori e monoflora vari. L’azienda “L’ape d’oro” ha portato a casa ben due primi posti (per millefiori e castagno), l’azienda “La Bresca” si è aggiudicata i monoflora con un miele di cardo molto inconsueto e infine l’apicoltura Gallorini ha vinto per l’acacia.

La vicesindaco di Vernio Francesca Bolognesi e il sindaco di Cantagallo Guglielmo Bongiorno hanno premiato i vincitori insieme al tecnico dell’Arpat Paolo Betti. Premio e congratulazioni anche per la gastronomia “Pantagruel”, autrice della vetrina più votata del contest social “Vernio si tinge di giallo”, promosso dal Comitato Vivere Vernio, rappresentato dalla sua presidente Francesca Busatti Ficini.

«Gli 86 campioni provenienti quasi da tutte le province toscane testimoniano la vitalità di questo settore che in Valbisenzio ha indubbie potenzialità e sta dando risultati lusinghieri dal punto di vista della qualità» ha detto Bolognesi. Mentre Bongiorno ha sottolineato “la crescita di tante aziende, spesso condotte da giovani apicoltori, che a Cantagallo e a Vernio stanno creando una rete interessante che con questa manifestazione vogliamo promuovere”.

«Dopo due anni di crisi, il 2018 annuncia quantità e qualità eccellente e il premio alla monoflora è un segnale di come anche in Valbisenzio si vada affermando questa cultura, sempre più raffinata, di produzione» ha messo in evidenza Betti di Arpat.

“Dolce Vernio” seleziona i migliori mieli tipici di produzione regionale della Toscana allo scopo di incentivare la produzione di qualità, promuovere il consumo presso il grande pubblico e diffondere la cultura del miele locale tipico.

Ma vediamo le classifiche.

Concorso miele 2018

Millefiori – 1° posto L’ape d’oro di Massimo Masolini, 2° posto Apicoltura Ferri di Martina Ferri, 3° posto Azienda agricola Ceraio

Monoflora vari – 1° posto Azienda agricola La Bresca di Giada Verani, 2°posto azienda I briganti del crinale, 3° posto Maida Marcante

Acacia – 1° posto apicoltura Stefano Gallorini, 2° posto Andrea Ramazzotti, 3° posto Il miele del Pucci

Castagno – 1° posto L’ape d’oro di Massimo Masolini, 2° posto Simone Rossini, 3° posto azienda agricola Mario Marchetti

Vernio si tinge di giallo

La vetrina più votata è stata quella della gastronomia Pantagruel. Al concorso hanno partecipato Le Erbe di Letizia, l’alimentari Tacconi, l’Emporio Gualandi, la falegnameria Artelegno, Donne di fiori e il negozio di biancheria Catia Salimbeni.