Vaiano

Inverno 2018, pronto il piano neve e ghiaccio

Dal blog di fabriziaprota

Definisce operazioni, personale e mezzi da attivare per prevenire disagi e mettere in sicurezza la viabilità in caso di precipitazioni nevose o gelo. Il vicesindaco Marchi: «Chiediamo collaborazione e responsabilità ai cittadini». Dal 15 novembre obbligo di gomme da neve o catene a bordo sr 325, sp1, sp2 e sp3

Neve a Vaiano (foto d'archivio)

VAIANO. Il piano del Comune di Vaiano per la messa in sicurezza della viabilità e la prevenzione dei disagi in caso di neve e ghiaccio per il 2018 è pronto. È stato pubblicato nei giorni scorsi sul sito dell’ente e stabilisce le attività, le operazioni e le forze (uomini e mezzi) da mettere in campo per la rete viaria territoriale in caso di emergenza neve.

Rete viaria sulla quale, estendendo il discorso a tutta la Valbisenzio, dal 15 novembre inoltre è in vigore l’obbligo di gomme da neve o catene a bordo (scadenza non facile da ricordare viste le temperature relativamente miti dei giorni scorsi), precisamente sulla sr 325, la sp 1 di Montepiano, la sp 2 del Carigiola e la sp 3 dell’Acquerino (per il transito sui tratti esterni ai centri abitati).

Tornando al piano neve 2018 del Comune di Vaiano, programma nel dettaglio le operazioni di sgombero della viabilità comunale, il trattamento con prodotti antigelo e la rimozione dei rami e delle piante ad alto fusto cadute o in precario stato di stabilità. Prevede l’attivazione di un sistema articolato composto da uomini e mezzi in collaborazione anche con le altre forze operative, con gli enti interessati e con i gestori di servizi, sistema che viene messo in preallarme sulla base degli avvisi di criticità emanati dalla Regione Toscana. A disposizione del Comune ci sono autocarri e trattori con lame sgombraneve e strumento spargisale e personale addetto. Il piano di intervento stabilisce alcune priorità, che riguardano anzitutto la viabilità nei punti di ingresso ed uscita dalla città, gli accessi agli edifici più importanti in fase di emergenza e il collegamento alle frazioni di collina.

Sull’argomento, l’amministrazione comunale chiede la collaborazione di tutti i cittadini. «Come sempre facciamo appello al senso di responsabilità di tutti – sottolinea il vice sindaco di Vaiano Marco Marchi –. Poche e semplici norme di comportamento, come usare la macchina solo in caso di assoluta necessità quando nevica o mantenere utilizzabili gli accessi privati». Vaiano conta ormai 10.115 abitanti e l’arrivo negli ultimi anni di molte nuove famiglie che per la maggior parte provengono dalla città ha reso ancora più importante la comunicazione ai cittadini delle regole di comportamento in territori collinari come quello vaianese. «Con il Piano neve vogliamo anche aiutare i cittadini ad acquisire consapevolezza dei rischi e a non farsi trovare impreparati, soprattutto riguardo all’efficienza dei mezzi di trasporto» conclude Marchi.

La rete complessiva di strade urbane ed extraurbane del Comune di Vaiano è di circa 200 chilometri, su un’estensione totale del territorio comunale di 34 chilometri quadrati, il 10% pianeggiante, il 50% collinare fino a 600 metri e il restante 40% montano oltre i 600 metri (e fino ai 900). La popolazione conta 10.115 residenti, i tre quarti circa abitano in zone pianeggianti. Gli scenari di intervento sulle strade sono due, uno per la neve e uno per il ghiaccio, fenomeno quest’ultimo molto più ricorrente a Vaiano.

L’emergenza freddo potrà essere gestita anche dal punto di vista del soccorso a cittadini in difficoltà. Ricoveri per automobilisti in difficoltà, persone isolate e senza fissa dimora vengono assicurati dai servizi sociali e dalle associazioni di volontariato.