Vaiano

Aree verdi, l’opposizione segnala alcuni punti pericolosi

Dal blog di fabriziaprota

Rovi e una buca mal protetta a Schignano, una gora scoperta a L’Isola, scalini con erbacce in Cangione: le indica il gruppo consiliare Vaianesi. «Ci auguriamo che questi problemi vengano risolti al più presto»

La buca per lo scarico delle acque piovane a Schignano

VAIANO. Il gruppo consiliare Vaianesi, all’opposizione in consiglio comunale, segnala alcune situazioni critiche sul territorio che riguardano spazi pubblici, come aree verdi e giardini.

La prima segnalazione riguarda Schignano, in particolare il tratto di strada che va dalla Bertaccia alla Collina, ai margini della pista ciclo-pedonabile: «Dobbiamo registrare la presenza di pericoli enormi, soprattutto per bambini e cani – afferma il gruppo consiliare –. Oltre a rovi e erbacce che stanno invadendo lo spazio a margine della carreggiata c’è, in un tratto in cui la strada curva, una buca per lo scarico delle acque piovane del tutto scoperta e per niente protetta da una ringhiera troppo piccola e disposta in modo errato».

Situazione simile, a detta della lista Vaianesi, a L’Isola: «Nella parte di ciclabile che costeggia la gora nella zona industriale – spiegano – tra la strada e il Bisenzio scorre una gora scoperta che, tra erba alta e mancanza di illuminazione, diventa un trappola per chi corre o porta a spasso il cane, con rischi anche per gli animali, alcuni dei quali sono già finiti nell’acqua scivolando sul bordo erboso».

Il gruppo sostiene infine che ai giardini di Cangione ci sia una palese scarsità di manutenzione: «Oltre metà delle scalette che coprono la gora e separano il giardino dalla pista ciclabile è completamente coperta di erba e fiori cresciuti tra le fessure tra un mattone e l’altro – afferma –. Oltre all’immagine di abbandono che la cosa trasmette, c’è anche il pericolo che, con le prime piogge, gli scalini diventino scivolosi».

«Ci auguriamo che questi problemi vengano risolti al più presto» conclude il gruppo consiliare Vaianesi.