Vaiano

Lavori pubblici, per l’opposizione “si va avanti con rattoppi e ritardi”

Dal blog di fabriziaprota

Il gruppo consiliare Vaianesi punto il dito contro l’amministrazione comunale per i ponti de La Tignamica e La Briglia, i giardini di Schignano, l’asilo de La Tignamica, i campi sportivi di Vaiano e La Briglia e il cantiere tra via dell’Apparita e la rotonda di Gabolana

I lavori in corso in via dell'Apparita a Vaiano

VAIANO. L’opposizione critica l’amministrazione Bosi in merito al procedere dei lavori “promessi” per scuole, strade e infrastrutture del territorio vaianese. «L’estate sta finendo ma dei tanto attesi cantieri che dovevano essere aperti dall’amministrazione comunale non c’è neppure l’ombra o, nel migliore dei casi, si va avanti con rattoppi e ritardi – afferma il gruppo consiliare Vaianesi in una nota –. Sui ponti della Tignamica e della Briglia ci siamo già espressi nei giorni scorsi: due strutture rovinate dalla mancanza di manutenzione, la stessa causa che sta mandando in malora i giardini pubblici di Schignano, dove è stata smantellata la fontana, sono stati tolti i gradoni dell’anfiteatro e il campo da basket si sta trasformando in uno skatepark, tante sono le “gobbe” provocate dalle radici degli alberi. Senza contare il cattivo stato dei canestri e la condizione del verde».

«Niente di fatto nemmeno all’asilo di La Tignamica – continua l’opposizione –, nonostante la mozione che abbiamo presentato a fine luglio con la quale chiedevamo una serie di interventi su aiuole, giochi, asfalto e recinzioni. L’anno scolastico sta per ripartire e ancora non è stato fatto niente, pregiudicando così la sicurezza dei bambini».

Passando alle strutture sportive, il gruppo consiliare d’opposizione evidenzia la stessa situazione anche per i campi di Vaiano e La Briglia: «Fu portata in consiglio una variazione di bilancio d’urgenza per finanziare opere da fare entro l’inizio della stagione agonistica 2018/2019 – spiega – ma tutto è uguale allo scorso maggio. A La Briglia la tribuna è tuttora transennata e chiusa senza segni di lavori in corso, allo stadio comunale sono stati solo rintonacati pochi metri di tribuna dalla parte degli spogliatoi, mentre gli spogliatoi stessi e la tribuna lato nord sono ancora sgretolati e sul tetto del bar deve essere rinnovata la bitumazione. Ed anche dove c’è stato un abbozzo di lavori – aggiunge –, ovvero alla congiunzione tra via dell’Apparita e la rotonda di Gabolana, tutto è fermo da più di un mese e fuori dal cantiere non c’è nessun cartello che indichi chi, a quale costo e entro quando sta svolgendo il lavoro».

«Al 2019, anno delle elezioni, mancano ormai pochi mesi – è la “stoccata” dell’opposizione –: non rimane che attenderci il ‘solito’ sprint per salvare il salvabile prima che la gente vada al voto».