Vaiano

Open day alla mensa scolastica: genitori e alunni ospiti dell’ amministrazione

Contributo di agratialessandra

L'iniziativa dell' ammnistrazione comunale per promuovere buone pratiche di educazione alimentare destinate agli alunni della scuola secondaria di Vaiano. Il 6 maggio open cucina al centro cottura di via di Sofignano

Il sindaco di Vaiano Primo Bosi

VAIANO. Due open day per promuovere buone pratiche di educazione alimentare destinati agli alunni della scuola secondaria di Vaiano. Martedì 20 la mensa scolastica  è stata aperta anche ai ragazzi che generalmente non la frequentano e  ai loro genitori. Il 6 maggio, invece, sarà possibile visitare il centro cucine di via di Sofignano. L’obiettivo dell’ amministrazione comunale è di  incentivare la presenza dei ragazzi delle medie alla mensa scolastica.

“L’orario – spiega il sindaco Primo Bosi –  prevede il rientro per qualche pomeriggio, ma ci siamo accorti che molti alunni in quei giorni si portano da casa un panino. La nostra idea, invece, è che si fermino a mangiare a scuola un pasto completo. Alla loro età è importante imparare a mangiare in un modo sano, variando anche i cibi. Da qui l’idea dell’ open day aperto anche ai genitori che hanno potuto provare di persona la qualità deli pasti serviti”. Martedì 20 aprile è stata così aperta a tutti la refezione scolastica gratuitamente: in molti hanno partecipato all’ iniziativa, compresi anche alcuni genitori. A tutti è stato offerto un menù a base di lasagne al pesto, insalatona con ciliege di mozzarelle e olive e frutta. Si replica il 6 maggio   dalle 15 alle 18 con l’ Open day cucina. Cucina aperta presso il Centro di cottura comunale in Via di Sofignano a Vaiano a tutti coloro che vorranno vedere come funziona e come è gestita la struttura che produce ogni giorno mille pasti per le scuole della Valbisenzio. Un’ altra iniziativa riguarda gli alunni delle classi quinte della scuola primaria  che nel mese di maggio durante il progetto accoglienza di visita delle scuole medie, mangeranno il pasto presso il refettorio delle scuole secondarie. Entrambe le iniziative sono state realizzate con la collaborazione di  Cir Food  l’azienda che gestisce il  servizio  mensa.

“La salute – ha concluso Bosi –  si conquista dalle nostre abitudini alimentari, per questo abbiamo deciso di investire sui nostri ragazzi puntando sul fatto che siano poi loro a veicolare il messaggio nelle singole famiglie. L’iniziativa di  martedì ha suscitato molto interesse e curiosità. Insisteremo su questa strada. Mi auguro che le famiglie iscrivano i propri figli alla mensa, per ora i posti a disposizione sono molti, ma se aderissero tutti gli alunni allora saremmo molto felici di ampliare ulteriormente il locale mensa”.

21 aprile 2016

Faccionotizia: l’informazione parte da te

Il Tirreno ti offre la possibilità di diventare autore delle notizie sul tuo territorio: per scrivere di cronaca, economia, sport, eventi e molto altro basta entrare a far parte della community. Non limitarti ad essere spettatore dei fatti che ti circondano, raccontali e fai sentire la tua voce!