Poggio a Caiano

Superata l’allerta per l’Ombrone: inizia a scendere il livello del fiume

Dal blog di giuliacatarzi

Puggelli: “Gli interventi realizzati ci hanno permesso di gestire l’emergenza con una certa tranquillità”

POGGIO A CAIANO. Si tira un sospiro di sollievo a Poggio a Caiano: alle 10 del mattino del 2 febbraio l’ondata di piena risulta superata e il livello del fiume inizia a scendere.

“Pare proprio che ogni indaco di Poggio debba passare una prima notte di battesimo dell’Ombrone, noi ci siamo passati stanotte”, dice con un sorriso il primo cittadino Francesco Puggelli annunciando un miglioramento della situazione idrogeologica.

“L’ondata è superata e il livello del fiume si sta riavvicinando ai 5 metri – spiega Puggelli – considerando che le condizioni meteorologiche sono positive, il fiume scorre bene e l’Arbo riceve, riteniamo sia oppportuno chiudere il Centro operativo di Protezione Civile per l’allerta di questa notte. Abbiamo vegliato tutta la notte insieme all’assessore alla Protezione Civile Tommaso Bertini e al Comandante della Polizia municipale Giovanni Gangi, alla rete di Protezione Civile regionale, al Centro operativo di Prato che ringrazio per l’attenzione con cui è stata monitorata e gestita la situazione, la Vab e la Misericordia di Poggio a Caiano, oltre agli assessori Faggi e Squittieri ed il sindaco Biffoni di Prato, con il quale abbiamo condiviso questa veglia notturna”.

Come tiene a sottolineare Puggelli non ci sono state particolari criticità ma va tenuto presente che non è stato necessario usare le casse d’espansione: fattore, questo, ha permesso di gestire l’emergenza con una certa tranquillità. “Voglio ringraziare chi mi ha preceduto per gli interventi realizzati negli ultimi anni – conclude Puggelli – queste opere di rinforzo degli argini e la realizzazione delle casse di espansione hanno fatto sì che il sindaco restasse sveglio per monitorare il tutto, ma che la cittadinanza potesse dormire sonni tranquilli”.