Poggio a Caiano

Una giornata dedicata alla Dichiarazione universale dei Diritti umani

Dal blog di giuliacatarzi

Quest’anno il 70esimo anniversario. Appuntamento al mattino alle scuole medie “Filippo Mazzei” e alle 18.30 nella Sala della Giostra per una lettura pubblica degli articoli della Dichiarazione

L’appuntamento alla scuola media Mazzei

POGGIO A CAIANO. Lunedì 10 dicembre, in occasione del 70esimo anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, il Comune di Poggio a Caiano ha in programma un’intera giornata dedicata alla celebrazione dei principi raccolti nel documento che nel 1948 venne approvato dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite per dire basta a tutti gli atti di barbarie, in seguito a due guerre mondiali e milioni di morti.

Il primo appuntamento della giornata è fissato per le 11.30 alle scuole medie “Filippo Mazzei” dove il sindaco Francesco Puggelli e il vicesindaco Giacomo Mari consegneranno personalmente, ad ogni studente delle classi terze, una copia della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani.

Il secondo appuntamento si terrà alle 18.30 nella Sala della Giostra del Comune ed è rivolto a tutta la cittadinanza. I cittadini sono infatti invitati a partecipare in prima persona alla lettura pubblica dei trenta articoli che compongono la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani; al termine della lettura il sindaco Puggelli consegnerà a tutti i presenti una copia della Dichiarazione.

Infine la sera, alle 21, anche l’amministrazione comunale di Poggio a Caiano parteciperà con il gonfalone alla fiaccolata organizzata dal Coordinamento cittadino per la pace del Comune di Prato. Il ritrovo è fissato in piazza del Comune. “Diritti e responsabilità – dice il sindaco Puggelli – ecco di cosa parla la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani. Dietro a tutti questi diritti ci sono stati tantissimi giovani che hanno pagato con la vita l’impegno contro la guerra, la dittatura e l’oppressione, per la libertà e la giustizia. Per questi motivi abbiamo ritenuto doveroso, come Amministrazione, sia lanciare un messaggio tangibile alle giovani generazioni che organizzare un momento di riflessione aperto a tutti. Tutto questo per far sentire la voce di una comunità che da sempre riconosce la dignità e il valore di ogni persona umana”.