Poggio a Caiano

Lavori sulla ex Statale, code e disagi ma dal 18 settembre si torna alla normalità

Dal blog di giuliacatarzi

Intanto il sindaco ha ottenuto modifiche per agevolare il traffico

POGGIO A CAIANO. Si chiuderanno il 18 settembre i lavori per lo smantellamento del depuratore di Candeli e il collegamento di tutte le utenze poggesi al depuratore di San Colombano, lavori che con un sistema di smaltimento della acque reflue decisamente innovativo porteranno ad una Poggio a Caiano depurata al 100% e che, da accordi dell’amministrazione con Publiacqua, avrebbero dovuto concludersi entro l’inizio del nuovo anno scolastico.

Dall’inizio di settembre però i cantieri hanno causato non pochi disagi al traffico sulla ex Statale (dove appunto sono in corso i lavori), motivo per cui il sindaco ha incontrato Publiacqua e la Ditta esecutrice al fine di accelerare i lavori e di apportare correttivi al traffico.

«Mi scuso per i ritardi – ha detto il sindaco Francesco Puggelli – e per i disagi conseguenti, che dovrebbero essere minori dalla prossima settimana, con le modifiche in vigore nei prossimi giorni. In queste mattine in cui tutti sono tornati ormai alla propria attività, per transitare sulla ex Statale abbiamo subito tutti qualche disagio per via dei lavori in corso. Il cantiere sulla ex Statale in questione è stato aperto da Publiacqua lo scorso 9 luglio con una promessa ben precisa da parte loro: i lavori dovevano assolutamente terminare entro l’inizio della scuola. Fino alla scorsa settimana è filato tutto liscio, grazie alla circolazione “rotatoria” creata intorno al centro di Poggio utilizzando la nuova Bretella. Con l’arrivo del semaforo dopo la rotonda di “Poggio Novo” la situazione si è un po’ complicata soprattutto nelle ore di punta. Per questo già una decina di giorni fa avevamo incontrato Publiacqua e la ditta che esegue i lavori chiedendo loro di adottare da subito alcuni correttivi in vista del rientro di questi giorni”.

E infatti che da lunedì scorso, nelle ore di punta, il traffico è stato regolato “a mano” rendendo tutto più fluido rispetto a dei semafori a senso unico alternato. Nonostante ciò, però, nei primi giorni di settembre qualche disagio è continuato.

“Abbiamo raccolto le segnalazioni dei cittadini – ha aggiunto il primo cittadino – e incontrato nuovamente Publiacqua e la ditta esecutrice dei lavori chiedendo, oltre che di accelerare i lavori, di individuare nuovi correttivi per il traffico. Nei prossimi giorni, dunque, nelle ore di punta il traffico continuerà ad essere regolato “a mano” in modo da favorire il traffico in uscita da Poggio verso Firenze la mattina e, al contrario, favorire quello in rientro da Firenze la sera. Lunedì 10 settembre, poi, sarà completato il cantiere a “Poggio Novo” con la copertura della buca e la riasfaltatura davanti all’Agip. Da martedì 11 settembre, quindi, se dovessero continuare i disagi, sarà possibile cambiare il senso del traffico di via Carcerina in modo da permettere, a chi deve andare verso Prato, un percorso alternativo che eviti il semaforo posizionato in prossimità della rotonda”.

Da martedì 18 settembre il cantiere lungo la ex Statale nella zona Poggio Novo sarà quindi smantellato: questo significa fine della deviazione e ripristino del normale traffico nel centro di Poggio.

“Tengo a ricordare che i disagi di questi giorni servono alla realizzazione di un’opera importantissima – ha sottolineato Puggelli – Poggio avrà un sistema di smaltimento della acque reflue decisamente innovativo che permetterà di depurare il 100% degli scarichi del nostro territorio. Sarà smantellato il vecchio depuratore di Candeli per convogliare tutto verso il depuratore di San Colombano di Firenze: a questo servono le tubature che vedete in corso di posizionamento”.

Il completamento dell’opera prevederà poi una “Fase 2” dei lavori, che partirà a fine settembre e servirà a collegare le tubature posate durante l’estate su via Vittorio Emanuele a Candeli e via Lombarda. Fase, questa, che non dovrebbe creare disagi significativi sul fronte del traffico.