Poggio a Caiano

Servizio civile, la Misericordia di Poggio a Caiano apre le porte a sei giovani

Dal blog di giuliacatarzi

Il progetto prevede un anno di servizi rivolti a disabili e anziani. Le domande dovranno essere presentate entro il 28 settembre alle 18

POGGIO A CAIANO. Solidarietà on the road: è questo il progetto con cui la Misericordia di Poggio a Caiano, insieme alle altre consorelle della zona di Prato, partecipa al Servizio civile nazionale aprendo le porte a ben sei giovani, due in più rispetto agli anni passati, che potranno fare un anno di esperienza all’interno dell’associazione di via Aldo Moro.

Il percorso che li vedrà protagonisti prevede infatti dodici mesi di servizi rivolti a disabili e anziani. Un’occasione, dunque, per rendersi utili alla comunità, ricevendo però anche una formazione specifica che potrà sempre rivelarsi utile. Come tiene a far sapere la stessa Misericordia, infatti, i sei ragazzi che supereranno la selezione saranno formati sia in materia di sicurezza che sanitaria e di primo soccorso. Insomma, non occorre essere già volontari dell’associazione, ma facendo il servizio civile si ricevono anche tutte le nozioni necessarie per poi poterlo essere.

Per essere ammessi alla selezione è necessario consegnare la documentazione presso la stessa Misericordia di Poggio a Caiano entro e non oltre il 28 settembre alle 18. Per informazioni è possibile contattare il numero 055/8777106 oppure scrivere a serviziocivile@misericordiapoggio.it.

“Come da tanti a questa parte – ha spiegato l’OLP (responsabile locale del progetto) Gabriele Panci – la Misericordia ha il piacere di ospitare questo progetto che non è da intendersi come un mero accaparrarsi di risorse umane, ma come la possibilità di offrire ad alcuni giovani l’occasione di crescere, formarsi e prestare servizio alla popolazione tramite la nostra associazione. In aggiunta a ciò la presenza dei ragazzi del servizio civile ci consente di offrire servizi mirati a specifiche situazioni di disagio con presenze attive a sostegno di famiglie con persone disabili. Negli anni passati abbiamo avuto ottimi risultati e speriamo di continuare sulla buona strada intrapresa”.

In effetti lo strumento del servizio civile è una grande occasione, tanto per le associazioni come la Misericordia quanto per i giovani stessi che hanno la fortuna di essere selezionati. Come tengono a far sapere dalla Misericordia di Poggio a Caiano, infatti, in tanti negli anni passati, dopo aver svolto qui il servizio civile hanno poi voluto proseguire in questo ambito il loro percorso lavorativo o di studio. Da non dimenticare poi che “il servizio civile è anche una scelta che migliora anche il senso civico dei giovani, che così hanno modo di trascorrere un anno a contatto con la sofferenza degli altri”. Tutti motivi per cui l’associazione spera di ricevere numerose domande di adesione, offrendo così una grande occasione di crescita personale e professionale a sei giovani poggesi.