Montemurlo

Lions in piazza, tenaci nonostante il maltempo

Dal blog di francescavattiata2

"I Lions" sono riusciti, nonostante il maltempo di domenica, a portare avanti regolarmente la manifestazione dedicata alla prevenzione. Le visite, 1308 in un solo giorno, hanno consentito di scoprire uno scompenso cardiaco in corso e una disfunzione renale

MONTEMURLO. Pioggia e vento non hanno fermato i “Lions in piazza” che sono riusciti a superare le difficoltà logistiche e a portare avanti regolarmente la manifestazione dedicata alla prevenzione sanitaria. In un solo giorno sono state compiute 1308 visite, due delle quali hanno consentito di scoprire uno scompenso cardiaco e una disfunzione renale. Solo grazie alla tenacia degli organizzatori la giornata si è potuta svolgere regolarmente, dopo che nella notte di sabato, un forte vento ha alzato e divelto tutte le tende da campo che dovevano ospitare gli ambulatori. Nel giro di poche ore, però, è stato possibile spostare tutte tutte le visite previste nelle tende negli ambulatori messi a disposizione dalla Misericordia a Oste e a Montemurlo e dalla Fisiocenter di Montale. In piazza della Costituzione è rimasta solo l’accettazione che, nonostante la pioggia battente di ieri, ha accolto centinaia di persone, che sono poi state trasferite nei vari ambulatori grazie ai mezzi messi a disposizione dalle varie associazioni di volontariato. Nessun problema, invece, per i moduli abitativi, montati sempre in piazza della Costituzione, dove si sono svolte regolarmente le visite per l’eco-addome, sclerodermia, elettrocardiogramma e glaucoma.

Nonostante le avversità l’edizione 2018 di “Lions in piazza” è stata un successo con un totale di 1308 visite effettuate in un solo giorno. Le visite mediche gratuite hanno consentito di scoprire, appena in tempo, uno scompenso cardiaco in corso a un uomo che si era sottoposto all’elettrocardiogramma, tanto che in piazza è intervenuto con urgenza il 118 e l’uomo è stato trasferito all’ospedale Santo Stefano di Prato. Grazie alle visite nefrologiche, invece, un altro uomo ha scoperto di avere un rene non funzionante ed anche in questo caso l’uomo è stato trasferito in ospedale.

«Al di là del risultato straordinario del numero delle visite di prevenzione, l’apprezzamento più grande va ai Lions e a tutte le associazioni di volontariato coinvolte per aver saputo riorganizzare la manifestazione dopo i danni del ventoUn‘organizzazione eccezionale che, nonostante l’emergenza, è riuscita a soddisfare tutte le richieste.- commenta l’assessore alle politiche sociali, Luciana Gori – Lions in piazza rimane sempre una voce forte in tema diprevenzione e diagnosi precoce. Una campagna di prevenzione concreta che consente davvero di avere subito un riscontro oggettivo e, come nel caso di ieri, contribuire a salvare una vita».

Tantissima anche la soddisfazione degli organizzatori, che, nonostante la fatica del fuori programma del vento, hanno vissuto una bellissima giornata :«Siamo orgogliosi di tutti i volontari che hanno lavorato per 32 ore no- stop sempre con il sorriso sul volto. Sabato scorso dalle ore 7 è iniziato il montaggio del campo base e la sera, quando oramai tutti gli ambulatori erano pronti, si è alzato un forte vento che riusciva a spostare le tende, nonostante ancorate a terra con i supporti. Così, per la sicurezza abbiamo deciso di spostare tutte le visite negli ambulatori. Non è stato semplice ma, dopo aver lavorato tutta la notte, alle ore 7 di domenica mattina l’accettazione di Lions in piazza è entrata regolarmente in funzione – spiegano Francesco Messineo, responsabile distrettuale per Lions in piazza e Alessandra Colzi, presidente del Lions Montemurlo – Dire grazie a tutti coloro che hanno reso possibile questa giornata, nonostante le difficoltà, è quasi riduttivo. Il lavoro di tutti è stato encomiabile.Un’esperienza bellissima che consente di vedere subito i frutti del proprio lavoro».

16/04/2018