Montemurlo

Crono-coppie, la C.A Montemurlo torna a correre per la Cure 2 children

Contributo di comunemontemurlo

Sabato 7 ottobre a Montemurlo ritorna la gara ciclistica, il cui intero ricavato sarà donato ai progetti della Fondazione Cure 2 Children che porta, nei Paesi in via di sviluppo, le cure ai bambini oncologici e con malattie del sangue

Nella foto, il sindaco Lorenzini con Mauro Nesi e Filippo Gronchi della Ca Montemurlo e Roberto Valerio della Fondazione Cure2Children alla presentazione della Cronocoppie


La C.A Montemurlo torna a correre per la Cure 2 Children, la Fondazione che opera nei Paesi in via di sviluppo, portando cure ai bambini malati di tumore e con malattie del sangue
.
Sabato 7 ottobre alle ore 14,30 l’appuntamento è a Montemurlo con la crono-coppie di ciclismo, aperta a tutti, dagli amatori che sul circuito chiuso cittadino vogliono cercare un nuovo “record” di velocità (nell’ultima edizione il giro più veloce è stato fatto in 7,32 minuti con un media di 47 km/h), alle famiglie con i bambini. L’importante è stare insieme e correre per la solidarietà. Non a caso è ammesso l’uso di tutti i tipi di bicicletta: dalle bici da corsa iper-tecnologiche e professionali, alla “graziella”, “la famosa bici della nonna” con il cestino, perché quello che è importante nella “Crono-coppie Cure to children” è il motto stesso della manifestazione: «non conta il tempo che impieghi, ma il cuore che metti in questo tempo».
« Sport e solidarietà sono un abbinamento vincente- commenta l’assessore allo sport, Giuseppe Forastiero– La Cure 2 Children con il sostegno della CA da oltre un decennio sono in Kosovo per curare i bambini oncologici e il Comune di Montemurlo è felice di ospitare questa manifestazione sportiva»
L’edizione 2017 della manifestazione sportiva è la numero otto e gli organizzatori sperano che il tempo sia più clemente rispetto allo scorso anno, quando la pioggia battente impedì lo svolgimento della gara, promossa dalla Ca Montemurlo e Fondazione “Cure2Children”, con il patrocinio e la collaborazione del Comune di Montemurlo.
« La crono coppie si svolgerà in centro a Montemurlo, sul circuito cittadino e qualche disagio sarà inevitabile, ma speriamo che l’importante scopo di questa gara faccia dimenticare i disagi e porti in primo piano la solidarietà. – dice Mauro Nesi, presidente della Ca Montemurlo– Inoltre anche quest’anno la crono-coppie è dedicata a Luca Castagnoli, atleta della CA, scomparso prematuramente nel 2015 mentre era impegnato in un allenamento in alta Versilia. Incrociamo le dita per il meteo e speriamo che il vento porti via le nubi cariche di pioggia che l’anno scorso ci hanno impedito di correre. L’invito per tutti è quello a partecipare».
Tutto il ricavato della gara anche quest’anno andrà a sostenere la Fondazione Cure to children e in particolare il reparto pediatrico dell’ospedale di Pristina in Kosovo, che la C.A ha adottato e che sostiene da undici anni. « La C.a Montemurlo nasce con la Fondazione Cure2Children ed è stata tra le primissime associazioni a credere nel nostro lavoro e a sostenerci concretamente. – spiega Roberto Valerio, genitore che fa parte del consiglio d’amministrazione della Fondazione Cure2Children, che ha come testimonial il trio Pieraccioni-Conti-Panariello – In Kosovo, grazie anche al sostegno della C.A Montemurlo, in questi dieci anni sono stati curati 380 bambini colpiti da tumori e malattie del sangue. il presidente della C.a, Mauro Nesi, quando ha fatto visita all’ospedale di Pristina, ha potuto incontrare con grande emozione una trentina di ragazzi che sono guariti grazie all’impegno della Fondazione e ai fondi raccolti dall’associazione montemurlese. La Cure2Children cura i bambini in Paesi emergenti come il Kosovo, dove paradossalmente esistono strade e palazzi modernissimi, innovativi, ma ospedali vuoti e privi di servizi. Noi portiamo le cure a i bambini di famiglie povere che senza il sostegno della Fondazione non avrebbero accesso alle cure. Credo che per un genitore con un bambino malato non ci sia dolore più grande che quello di non avere la possibilità di curalo, pur sapendo che esistono le terapie».
Dal 2006 a oggi, infatti, la ciclistica montemurlese ha raccolto oltre 40 mila euro, che hanno permesso di ristrutturare il reparto attraverso l’acquisto di nuovi arredi, attrezzature mediche e diagnostiche e farmaci salvavita.
« Quando c’è da fare solidarietà Montemurlo non si tira indietro – conclude il sindaco, Mauro Lorenzini- Il mondo del volontariato montemurlese, con oltre sessanta associazioni attive, rappresenta un valore culturale incommensurabile. L’impegno della C.A nell’unire sport e solidarietà per i bambini malati di tumore è lodevole. Per questo ogni anno sosteniamo con grande piacere questo evento che dà il senso del nostro essere comunità».
LA GARA – Il percorso della crono coppie è di 6,1 km e si svilupperà da via Montalese, via Labriola, via Nuova Montalese, via provinciale 78, via Novara, via Udine, via Montalese e arrivo. Il ritrovo per i partecipanti è alle ore 13 in via Montalese, n. 569 (di fronte alla sede dell’associazione sportiva) da dove partirà l’edizione 2017 della gara. Il servizio sanitario è affidato alla Misericordia di Prato- sezione di Montemurlo, le moto staffette sono a cura di Moto Guzzi Prato e Motociclisti pistoiesi, mentre il servizio agli incroci è della protezione civile di Agliana. Sponsor della manifestazione sono la Tecnogiochi, Orientalcaffè, Nencini sport, Mukki, Pissei; riprese televisive a cura di Toscana Tv. La partecipazione ha il costo di 30 euro a coppia ed è previsto un pacco gara offerto dagli sponsor. Gli organizzatori sperano di superare il record delle circa 180 coppie di ciclisti, iscritti nell’ultima edizione. Tutto il ricavato andrà in beneficienza alla Fondazione Cure2Children. Per saperne di più e per iscrizioni mail: www.cronocoppie2017.weebly.com e-mail camontemurloasd@gmail.com oppure telefono: 348 5107921 Mauro Nesi o 320 7686546 Filippo Gronchi; sui social si può seguire la Ca Montemurlo su Facebook “CA Montemurlo ASD”, su Twitter @camontemurloasd.

Faccionotizia: l’informazione parte da te

Il Tirreno ti offre la possibilità di diventare autore delle notizie sul tuo territorio: per scrivere di cronaca, economia, sport, eventi e molto altro basta entrare a far parte della community. Non limitarti ad essere spettatore dei fatti che ti circondano, raccontali e fai sentire la tua voce!