Montemurlo

“Montemurlo solidale”, manca poco all’obbiettivo di una casetta in legno per le associazioni di Acquasanta terme

Contributo di comunemontemurlo

Da aprile ad oggi il Comitato ha già raccolto 7mila euro che saranno destinati all’acquisto di un modulo per le associazioni del Comune nel maceratese colpito dal sisma del 24 agosto 2016. Ora la raccolta fondi prosegue con una campagna di sensibilizzazione di aziende e associazioni per raggiungere la cifra necessaria

La scuola di Acquasanta Terme, realizzata dopo il sisma

Il Comitato “Montemurlo solidale” va dritto verso la meta che si era proposto l’aprile scorso con l’avvio delle iniziative di solidarietà: acquistare una casetta in legno da destinare alle associazioni di Acquasanta Terme, in provincia di Ascoli Piceno, Comune profondamente colpito dal sisma del 24 agosto scorso. Metà della strada è già stata fatta, perché con le iniziative estive il Comitato ha raggiunto quota 7mila euro, appunto circa la metà di quanto serve per acquistare e consegnare la casetta in legno, il cui costo è di 13mila euro. L’idea del Comitato, che fa capo come coordinamento delle attività a “Prato pro-emergenze”, è quella di ricreare la vita sociale e associativa che esisteva ad Acquasanta Terme prima del terremoto. «Oltre a ricostruire le case, infatti, per far rivivere un paese è necessario ricreare il tessuto sociale, fatto di relazioni e punto di ritrovo e incontro- spiega l’assessore alla protezione civile del Comune di Montemurlo, Rossella De Masi – Attraverso il Comitato Montemurlo solidale abbiamo potuto coordinare lo sforzo di tante persone e associazioni del territorio che ha portato al raggiungimento di questo primo importante obbiettivo. Continueremo a lavorare a eventi e iniziative per raggiungere la cifra necessaria all’acquisto di una prima casetta e vorrei ringraziare tutti coloro che a vario titolo hanno contribuito e che continueranno a farlo». In questi mesi le iniziative di beneficienza sono state moltissime. Oltre al pranzo organizzato ad inizio aprile alla parrocchia di Fornecelle, che ha aperto la raccolta fondi, sono state coinvolte le scuole dell’istituto comprensivo “Margherita Hack” attraverso l’iniziativa “Un euro per Acquasanta terme”. La classe più virtuosa è stata la 2C della scuola primaria “Manzi” a Morecci, che ha raccolto 60 euro, soldini risparmiati dalla paghetta settimanale dei bambini e destinati ai loro coetanei più sfortunati; una menzione poi va alla 2B della scuola media “Salvemini .- La Pira” con 53 euro raccolti per Acquasanta. In totale i bambini hanno destinato al progetto quasi 900 euro, soldi che si aggiungono al “gioco del tappo”, che i volontari del Comitato hanno portato nelle varie manifestazioni estive del Comune, come “A spasso con l’Oste” e Montemurlo sotto le stelle”, dal quale sono arrivati altri 600 euro. Inoltre tutti gli operatori di protezione civile comunale hanno destinato al “Comitato Montemurlo Solidale” una giornata di lavoro e numerose associazioni hanno contribuito con il ricavato di cene e iniziative varie. « Siamo contenti dei risultati fin’ora raggiunti e vorrei ringraziare tutte le associazioni, nessuna esclusa e tutti i cittadini che hanno dato il loro prezioso contributo. – conclude il presidente del Comitato Montemurlo solidale, Antonio Schillaci- Ma non ci feriamo qui, perché a breve inizieremo una campagna di sensibilizzazione rivolta ai cittadini e alle imprese per raggiungere il nostro obbiettivo di solidarietà». Trattandosi di una onlus”, tutte le donazioni a favore di “Montemurlo solidale” sono detraibili come “erogazioni liberali”.
Il comitato è promosso dal Comune di Montemurlo, attraverso la struttura della Protezione Civile per favorire l’aiuto alle popolazioni italiane ed estere colpite da calamità naturali o eventi eccezionali. Attualmente del Comitato, oltre al Comune, fanno parte: ARI sez. Prato (Associazione Radiomatori), Collegio dei Geometri Prato, Fondazione CISOM, Pro Loco Montemurlo, ANC (Associazione Nazionale Carabinieri) sezione Montemurlo, ANA (Associazione Nazionale Alpini) gruppo Montemurlo, AVIS (Associazione Volontari Italiani Sangue) sezione Montemurlo, AIDO (Associazione Italiana Donatori Organi) sezione Montemurlo. Per sostenere le attività di solidarietà basta fare un versamento sul c/c bancario n° 1459367, presso Banca Popolare di Vicenza, agenzia di Montemurlo, intestato a “Comitato Montemurlo Solidale”, IBAN IT20 T057 2837 9704 6557 1459 367

Faccionotizia: l’informazione parte da te

Il Tirreno ti offre la possibilità di diventare autore delle notizie sul tuo territorio: per scrivere di cronaca, economia, sport, eventi e molto altro basta entrare a far parte della community. Non limitarti ad essere spettatore dei fatti che ti circondano, raccontali e fai sentire la tua voce!