Montemurlo

Obiettivo Danza, una piccola eccellenza che cresce talenti

Contributo di Emanuele Vattiata

La scuola di Montemurlo Obiettivo Danza di Anna Delvecchio e Giovanni Puzzo, aggiunge un'altra allieva nel palmares delle ballerine selezionate per importanti accademie della danza: Gaia Belli, fresca di ammissione all'Accademia Rosella Hightower di Cannes e Giada Risaliti pronta per il terzo anno all'Accademia Teatro la Scala di Milano.

Gaia Belli

Gaia Belli, quattordicenne montemurlese è riuscita ad entrare nella prestigiosa Ecole Supérieure de Danse Rosella Hightower di Cannes-Mougins, in Francia. Gaia è stata selezionata insieme a un’altra giovane ballerina proveniente dalla Georgia caucasica ed entrambe hanno avuto la meglio su altre 18 pretendenti, tutte impegnate nella settimana di stage organizzato appunto a Cannes, che aveva come obiettivo, la selezione di 2 Ballerine su 20. Gaia ha affrontato tutti gli step nella settimana appena trascorsa, riuscendo a passare e a ottenere l’accesso all’audizione finale e una volta terminata le è stata comunicata la tanto sospirata promozione al Campus. La possibilità se l’era guadagnata, grazie alla borsa di studio ottenuta alle audizioni di Roma che le hanno aperto la possibilità di accedere allo stage in terra francese. A settembre comincerà la sua nuova vita all’interno dell’Accademia, dove alternerà le tante ore di allenamento di danza con quelle di studio per l’indirizzo socio economico e ogni fine anno dovrà sottoporsi agli esami di fine corso.

I genitori Andrea e Sabrina si mostrano entusiasti per la possibilità che il sogno della figlia possa realizzarsi e potranno incontrarla ogni 30-40 giorni, quando Gaia avrà il permesso di tornare a casa per brevi periodi di vacanza. L’accademia di Cannes, Rosella Hightower ha un indirizzo più contemporaneo a differenza dell’Accademia Teatro della Scala di Milano che mantiene un orientamento puramente classico, alla quale era già stata ammessa due anni or sono, Giada Risaliti di 15 anni, uno in più di Gaia. Giada sta attualmente partecipando, insieme ad altre ballerine dell’accademia, allo spettacolo “Sogno di una notte di mezza estate” con il corpo di ballo della Scala. Due obiettivi importanti per le giovani tersicoree montemurlesi, che hanno in comune la scuola di danza, in via Arezzo 3 a Bagnolo, “Obiettivo Danza” fondata dagli insegnanti Anna Delvecchio e Giovanni Puzzo. La scuola, nata nel 2005, ha tirato su le due allieve dalla propedeutica e insieme ad altre ballerine, ottenuto borse di studio in molte accademie europee come “English National Ballet” lo “Staatliche Balletschule Berlin” al “Conservatorio Superior de Danza Valencia” e la “TAZ, Tanzakademie Zürich”, oltre a vincere numerosi concorsi sia livello nazionale che europeo.

L’avventura di Giada si sta concretizzando per il terzo anno e per Gaia sta per cominciare: tanti passi da fare, alcuni in punta di piedi altri a lunghe falcate. Chissà quanti arabesque, relevè e pirouette oltre alle altre numerose figure che, giorno per giorno, verranno rivisitate, riconsiderate e perfezionate, fino a sfiorare la perfezione tecnica oltre le lievi sfumature d’interpretazione personale. Sicuramente alle due ballerine, non interessa quanti sacrifici porterà, l’unica cosa che conta è avere l’opportunità di esserci e dimostrare, che grazie alla fusione armoniosa di corpo e musica, si può trasmettere l’essenza della propria passione e della propria anima. Forse l’obiettivo della danza è proprio racchiuso tutto qui.

Emanuele Vattiata 9/VII/2017

Faccionotizia: l’informazione parte da te

Il Tirreno ti offre la possibilità di diventare autore delle notizie sul tuo territorio: per scrivere di cronaca, economia, sport, eventi e molto altro basta entrare a far parte della community. Non limitarti ad essere spettatore dei fatti che ti circondano, raccontali e fai sentire la tua voce!