Montemurlo

Aliquote Tari 2017, aumentano le agevolazioni per chi usa il Centro raccolta

Contributo di comunemontemurlo

Inoltre, contro lo spreco alimentare l'amministrazione comunale ha previsto uno sconto sulla parte variabile della tariffa a quelle aziende produttrici o distributrici di alimenti che cedono gratuitamente i prodotti deperibili alle persone in condizioni di difficoltà o per l'alimentazione animale

Il Centro di raccolta di Oste

Il consiglio comunale di Montemurlo ha approvato le agevolazioni sull’applicazione della Tari per l’anno 2017. Tra le novità più rilevanti c’è l’aumento dello sconto per chi (utenze domestiche) porta al Centro di raccolta di via Puccini a Oste i materiali non trattati dalla “filiera” del ritiro porta a porta (come ad esempio, ingombranti, piccoli elettrodomestici ed apparecchiature elettriche, sfalci di potature, olio alimentare e minerale…). Dopo il successo della novità, introdotta lo scorso anno per gratificare concretamente i cittadini attenti all’ambiente e per favorire l’utilizzo del centro raccolta, l’amministrazione comunale continua a scommettere sul sistema “premiante” e lo finanzia con 20 mila euro.
Ottenere una riduzione sulla parte variabile della Tari è semplice. In base al quantitativo di rifiuti conferito, le famiglie si vedranno riconosciuto uno sconto: per la “soglia massima” si passa dal 20% del 2016 al 30% di quest’anno, mentre per la “soglia intermedia” le agevolazioni dal 10% arrivano al 15 % . Novità assoluta, invece, è la “soglia zero”, cioè una riduzione sulla parte variabile pari al 3%, applicata a tutti coloro che, anche per una sola volta, conferiranno i rifiuti al Centro di raccolta. Un piccolo premio, dunque, per abituare i cittadini a utilizzare sempre più l’isola ecologica e combattere così gli scarichi abusivi nell’ambiente. A differenza dello scorso anno, inoltre, i cittadini non dovranno più portare le ricevute rilasciate dal Centro di raccolta al momento del conferimento, né presentare particolari richieste per avere diritto alle riduzioni. Tutto avverrà in automatico. Basterà essere residenti a Montemurlo e presentare la tesserina sanitaria al momento del conferimento al Centro di raccolta. Gli sconti saranno calcolati in automatico da Alia e conteggiati sulla bolletta Tari successiva.
Per quanto riguarda le utenze non domestiche il Comune di Montemurlo ha deciso di dare una mano alla lotta allo spreco alimentare premiando tutte quelle aziende produttrici o distributrici di alimenti che, a titolo gratuito, cedono, direttamente o indirettamente, i beni alimentari deperibili agli indigenti o per l’alimentazione animale. In questo caso Comune applicherà un coefficiente di riduzione della parte variabile della tariffa in relazione alla quantità, debitamente certificata, dei beni e dei prodotti ritirati dalla vendita e oggetto di donazione. La riduzione, applicata sulla parte variabile della tariffa, sarà concessa nella misura del 2%, al raggiungimento del 70 % di quantità di beni alimentari ceduti a titolo gratuito rispetto alla quantità di rifiuti prodotti.
« La scelta dell’amministrazione è precisa: vogliamo che i comportamenti virtuosi in campo ambientale siano fonte di incentivi», sottolinea l’assessore all’ambiente, Simone Calamai a cui fa eco il sindaco Lorenzini:« Ripulire l’ambiente dall’inciviltà degli scarichi abusivi costa ogni anno migliaia di euro alle casse comunali. Con questo sistema vogliamo incentivare i cittadini a utilizzare il Centro di raccolta e ad aiutarci a mantenere il decoro. Inoltre, come previsto da una legge del 2016, abbiamo ritenuto importante sostenere la battaglia contro lo spreco di cibo che finisce ogni giorno nei cassonetti. Si tratta di un piccolo premio a quelle aziende che non gettano la merce deperibile ma che aiutano chi è meno fortunato o che sta attraversando un momento di difficoltà».

Faccionotizia: l’informazione parte da te

Il Tirreno ti offre la possibilità di diventare autore delle notizie sul tuo territorio: per scrivere di cronaca, economia, sport, eventi e molto altro basta entrare a far parte della community. Non limitarti ad essere spettatore dei fatti che ti circondano, raccontali e fai sentire la tua voce!