Montemurlo

Jolly Montemurlo, i tre 3 punti di Lavagna sono arrivati oggi

Contributo di Emanuele Vattiata

Il Jolly Montemurlo ritrova la vittoria fra le mura di casa dopo aver perso immeritatamente contro la Lavagnese, ma il gioco e il dinamismo che hanno contradistinto i giocatori di Murgia, oggi sono stati espressi da un bello Sporting Recco.

La rete di Ayoub Zlourhi al 91' . Foto P. PARISI

Il Jolly Montemurlo ritrova la vittoria in casa proprio quando nella giornata odierna si verificano cinque vittorie esterne (Massese, Savona, Gavorrano, Finale e Unione Sanremo), due pareggi e la prima sconfitta della capolista Valdinievole Montecatini sul campo del Real Forte Querceta. Gavorrano sale in testa a quota 14 e appaia il Valdinievole Montecatini; la neo-promossa Real Forte Querceta interrompe il cammino della capolista ed è seconda a 13 punti, insieme alla crescente Massese; segue al terzo posto Jolly Montemurlo a 12 punti che riesce a vincere allo scadere. Pinzauti però perde la leadership della classifica cannonieri perché Murano del Savona segna tre delle quattro reti rifilate alla Fezzanese e spicca a 7.

Nella gara odierna il Jolly Montemurlo ha vinto una partita soffrendo il predominio territoriale di uno Sporting Recco messo molto bene in campo da Mister Panizzo, ma i genovesi non hanno saputo sfruttare le due occasioni clamorose create al termine di entrambe le frazioni di gioco e che alla fine riportano un peso specifico pari alla rete di Zlourhi segnata al 91’. Le due squadre, coraggiose per le giovani rose messe in campo, con una media di 23 anni per il Jolly Montemurlo e 23.3 per lo Sporting Recco, si sono affrontate sotto un sole brillante, con la squadra ligure che ha messo in difficoltà i padroni di casa soprattutto nel primo tempo, con ottima circolazione di palla e gioco frizzante. Sulla fascia destra in particolare con Cerri, che in più occasioni riesce a farsi trovare libero creando la superiorità numerica che ha portato Mister Pino Murgia a modificare il modulo alla fine della prima frazione di gioco. Il Jolly si è mostrato anche impreciso negli appoggi favorendo le ripartenze degli avversari in più occasioni. La prima arriva al 9’, ma Biagini salva sulla girata di testa di Marinai; lo Sporting Recco si ripropone al tiro anche con Rusca al 19’, ma il tentativo è debole. Al 20’ Righetti ruba palla a Olivieri e impegna seriamente Biagini, mentre al 38’ Marinai recupera una palla persa da Silipo, ma il tentativo termina a lato. Per vedere il Jolly al tiro bisogna aspettare il 41’ ed è Pinzauti che in pressing, favorisce il recupero palla a Silipo, scambio fra i due, ma l’esterno biancorosso calcia fuori. Al 43’ Giordani solo in area, toglie letteralmente di testa la palla dalla porta e spedisce alto fra lo stupore degli spettatori.  Nel secondo tempo il Jolly Montemurlo cambia modulo e al 57’ Zlourhi prende il posto di Silipo. Al 62’ capita sui piedi di Gialdini una palla invitante al limite dell’area, ma il generoso centrocampista calcia fuori. Brivido per il Jolly Montemurlo al 68’ quando Righetti calcia una punizione dal limite, ma la barriera riesce a deviare quella che sembrava una traiettoria davvero pericolosa. La partita prosegue con altri tentativi senza particolari segni di nota, ma al 91’ Olivieri converge al centro, innesca Zlourhi che dribbla un difensore e calcia un diagonale sul quale Bellussi non può arrivare. Nell’esultanza il giocatore si toglie la maglia e viene espulso per la seconda ammonizione dopo quella ricevuta per simulazione di fallo. Sembra terminata la partita, ma al 95’ Biagini esce leggero e si fa rubare il tempo da Del Nero, la palla finisce a Pescatore, (subentrato a Marinai al minuto 82’), ma a porta sguarnita spara alto e manca la rete di un meritato pareggio.

Jolly Montemurlo (4-3-3): Biagini, Olivieri, Agrifogli, De Santis (72’ Borgarello), Carlesi, Fedi, Silipo (57’ Zlouhri), Gialdini, Pinzauti, Vitiello Moretti, Motti (64’ Lumbombo-Kalala). A disp. Del Bino, Omohonria, Signaroldi, Cela, Myslihaka, Giordani. All. Pino Murgia

Sporting Recco (3-5-2): Bellussi, Cerri, Porro, Marchesi, Del Nero, Rusca (78’ Buselli), Esposito (88’ Signorini), Picasso, Giordani, Marinai (82’ Pescatore), Righetti. A disp. Bianco, Giuntoni, Campelli, Lanzalaco, Maiorana. All. Panizzo Riccardo

Reti: 91’ Zlourhi (JM)

Corner: 1 JM; 11 SR

Direttore di gara: M. Dal Pan sez. Belluno; 1° ass M. Ceolin e 2° ass. M. Zanatta sez. Treviso

Ammoniti: 27’ Del Nero (SR); 73’ Rusca (SR); 74’ Fedi (JM); 84’ Zlourhi (JM); 90′ Giordani (SR) e Olivieri (JM)92’ Zlourhi (JM)

Espulsi: 92’ Zlourhi (JM) (somma di ammonizioni)

 

Murgia: E’ stata la partita più difficile fino ad ora, però dovendo scegliere fra la bella partita della scorsa domenica con zero punti e questa sofferta, ma vinta all’ultimo, preferisco com’è andata oggi; abbiamo incontrato davvero una bella squadra e il cambio di modulo senza esterni offensivi, non ci ha favorito, ma siamo stati capaci e fortunati a non prendere gol e alla fine è arrivata la rete della vittoria che rende il mio compleanno ancora più bello.

Panizzo: Come ho sempre detto, il nostro è un percorso di crescita dato che il gruppo è molto giovane e nonostante questa sconfitta credo che i ragazzi abbiamo espresso un ottimo calcio, certo dispiace per i due gol sbagliati a porta vuota e forse c’era anche un mezzo rigore, ma il calcio purtroppo è così o per fortuna, perché è bello valutare il fatto che a livello emozionale e di situazione il calcio possa comunque dare questi risultati, spero solo che in futuro possano volgere a nostro favore, però sono contento di aver mostrato una squadra solida e consapevole dei propri mezzi.

 

Emanuele Vattiata 16/X/2016

Faccionotizia: l’informazione parte da te

Il Tirreno ti offre la possibilità di diventare autore delle notizie sul tuo territorio: per scrivere di cronaca, economia, sport, eventi e molto altro basta entrare a far parte della community. Non limitarti ad essere spettatore dei fatti che ti circondano, raccontali e fai sentire la tua voce!