Montemurlo

Gialdini-Pinzauti e il Jolly vola

Contributo di Emanuele Vattiata

Il Jolly vince per 1 a 0 e balza in testa alla classifica

La girata di Pinzauti che regala la vittoria al Jolly MOntemurlo

Jolly Montemurlo non si ferma e nonostante siano passate solo tre giornate si può già rendere merito alla prima classificata del girone E della serie D. I Biancorossi di Murgia sono in testa alla classifica con 7 punti e a +3 come differenza reti, proprio come il Montecatini Valdinievole, ma grazie alla difesa imbattuta e alle tre reti segnate dal capocannoniere Lorenzo Pinzauti, che firma il successo odierno con una prodezza magistrale, risultano avanti proprio perché non è stato subito nemmeno un gol. La gara odierna è stata tutto fuorché facile, perché il Finale Ligure si è rivelato un avversario arcigno e ben organizzato. Mister Pietro Buttu ha schierato in campo una squadra chiusa che ha arginato il gioco e il possesso palla dei padroni di casa, ma nonostante la gara ordinata, due episodi chiave hanno permesso al Jolly Montemurlo di aprire il forziere e portare a casa il bottino pieno.

La partita stenta a decollare, infatti bisogna aspettare 15 minuti per vedere un tiro, ma più che altro è un passaggio forte quello di Genta a Biagini. Prova il Jolly al 19’ con Lumbombo-Kalala che si libera di due avversari, serve Vitiello-Moretti, ma il centrocampista brasiliano strozza troppo il tiro e permette a Gallo di neutralizzare con semplicità. Alla mezz’ora, brivido per il Jolly Montemurlo: Anselmo, liberato da Genta dopo aver recuperato un pallone vagante dal corner, spreca calciando a lato. Un minuto più tardi risponde Pinzauti, ma Gallo è attento e ferma l’attaccante in presa bassa. Il primo tempo finisce senza emozioni, degna di nota però è la prova sontuosa di Gialdini.

Riparte il secondo tempo con il Jolly che prova a trovare un varco fra le mute Giallorosse dei liguri di Finale, ma ancora bisogna attendere un altro quarto d’ora per rivedere un’azione da rete; è ancora Anselmo che prova a insidiare la porta di Biagini, ma il tiro è impreciso e finisce sull’esterno della rete. Al 72’ Gallo deve rincorrere un retropassaggio troppo “ottimista” di De Benedetti e vi riesce con non poche difficoltà. Al 74’, l’episodio anomalo che cambia la partita, è l’espulsione per fallo di reazione di Borgarello, infatti l’assetto tattico di Buttu subisce un imprevisto cambiamento, ma in 10, per la seconda domenica di fila, il Jolly Montemurlo sembra giocare con più disinvoltura e trova subito un’azione pericolosa conclusa con il fallo in area subito da Kakorri, subentrato ad uno spento Zlouhri, che l’arbitro Lombardelli però non considera punibile col penalty. Al 78’ Genta ha sui piedi il pallone che potrebbe cambiare le sorti della partita, ma il centrocampista ligure spreca da ottima posizione e come spesso accade dal gol sbagliato nasce il gol subito ed è da i piedi di Gialdini, che prima calcia una punizione insidiosa che Gallo deve impegnarsi per mettere in angolo e poi da uno schema, sempre su calcio piazzato, nasce l’assist per Pinzauti, che al minuto 83 mette in rete con una splendida girata al volo. La partita diventa incandescente col Finale che prova a trovare il pareggio in extremis e il Jolly che riparte in contropiede, proprio come accade a Motti, che semina avversari in slalom, ma spreca calciando a lato, l’errore potrebbe costare caro, infatti i liguri si riversano in avanti e solo la traversa salva i padroni di casa su colpo di testa di Capra, che prende il tempo a Biagini, ma non riesce a trovare il Gol. Ancora spazio per un’ultima occasione, Spadoni ci mette tutta la forza possibile, ma il suo fendente in mischia è alto e il Jolly Montemurlo può esultare dopo il 3’ minuto di recupero, sia per la vittoria, sia per l’inattesa testa della classifica.

Murgia: Sapevamo che non sarebbe stato facile, ma avevamo preparato la gara per trovare il varco nella barricata del Finale Ligure e siamo stati bravi ad per aspettare il momento giusto, adesso non guardiamo la classifica, ma andiamo a Gavorrano carichi, con la giusta attenzione e la consapevolezza di avere un gruppo giovane e di qualità; Inoltre – conclude Murgia – la vittoria per la seconda partita di fila in dieci è un valore aggiunto alla nostra prestazione.

Buttu: Dispiace uscire sconfitti dal campo dopo una prestazione del genere a onor del vero non ricordo che il Jolly Montemurlo, nonostante il maggior possesso palla, non abbia mai impensierito Gallo, anzi l’occasione più pericolosa l’abbiamo avuta noi con Genta sullo 0 a 0 e poi la traversa di Capra poteva regalarci un pareggio meritato, comunque – approva Mister Buttu – non posso rimproverare niente ai miei giocatori, ma per noi la serie D sarà una battaglia fino alla fine e dovremo essere più cinici e attenti per mantenere la categoria.

Jolly Montemurlo (4-1-4-1): Biagini, Olivieri, Myslihaka, Gialdini, Carlesi, Fedi, Zlouhri (55’ Kakorri), Borgarello Pinzauti (89’ Cela), Vitiello Moretti, Lumbombo-Kalala (71’ Motti). A disp. Del Bino, Omohonria, De Santis, Agrifogli, Giordani, Riccio. All. Pino Murgia

Finale Ligure (5-3-2): Gallo, Molinari, Spadoni, Scalia, Scarrone, De Benedetti, Capra, Genta, Vittori (92’ Gentile) Cocurullo (87’ Frascarelli), Anselmo (60’ Ferrara) A disp. Porta, Leo, Figone, Sgambato, Roda, Conti. All. Pietro Buttu

Reti: 83’ Pinzauti (JM)

Corner: 8 JM; 4 FL

Direttore di gara: M.Lombardelli sez. Torino; 1° ass S.F. Petrica  sez. Torino; 2° ass. V. Blasi sez. Torino

Spettatori 230 circa, dei quali 70 abbonamenti

Ammoniti: 35’ Capra (FL); 58’ Scalia (FL); 65’ Borgarello (JM); 81 Cocurullo (FL); 84’ Pinzauti (JM)

Espulsi: 74’ Borgarello (JM)

Emanuele Vattiata 18/IX/2016

Faccionotizia: l’informazione parte da te

Il Tirreno ti offre la possibilità di diventare autore delle notizie sul tuo territorio: per scrivere di cronaca, economia, sport, eventi e molto altro basta entrare a far parte della community. Non limitarti ad essere spettatore dei fatti che ti circondano, raccontali e fai sentire la tua voce!