Montemurlo

Il Jolly Montemurlo e la nuova dimensione del cambiamento

Contributo di Emanuele Vattiata

La squadra di Montemurlo modifica totalmente e si evolve in una creatura tutta da scoprire

MONTEMURLO. Il restyling del Jolly Montemurlo è a tuttotondo: la società non è più affiliata a nessuna squadra professionistica e ha una nuova forma societaria, in precedenza era presente un consiglio di amministrazione, adesso è sempre una S.S.D.aR.L,, ma con Antonio Ciriello come Amministratore Unico, Luca Pacitto Direttore Sportivo, Ruggero Facchi Team Manager, Alessio Gallorini addetto stampa e dirigente, Massimo Concas segretario. Alcune posizioni sono tutt’ora da definire, così come la parte tecnica. La panchina è stata affidata a Mister Murgia, dotato di un variegato bagaglio d’esperienze con molte presenze in campionati esteri, confermato Mister Galardi come vice allenatore e preparatore dei portieri, Ricca preparatore atletico, mentre la squadra è ancora in cerca di un massaggiatore. Cambiato anche il logo, con il Joker che fa spazio a una grafica più in linea con le squadre delle serie professionistiche. Il sito è praticamente rinnovato e in fase di avviamento e dal Comune c’è la concreta convinzione che saranno terminati i lavori agli spogliatoi per settembre. Della squadra della scorsa stagione costruita per provare a vincere il campionato, rimangono pochi superstiti, infatti sono numerosi i giocatori ad aver cambiato destinazione: Manganelli (Teramo – Lega Pro); Pupeschi (L’Aquila – Lega Pro); Barozzi (Aglianese – Promozione); Danucci (Turris – serie D); Vianello(Colligiana – serie D); Silipo (in prova al Prato – Lega Pro); Montefalcone, Improta, Ruggiero, Berretti e Colombini, sono momentaneamente senza squadra.

Molti giocatori sono partiti, ma nel contempo è partita, dalla scorsa settimana, la preparazione per un Jolly Montemurlo dall’aspetto decisamente ringiovanito e poliglotta con l’obiettivo di una salvezza tranquilla, ma al contempo  con tutte le variabili possibili per stupire. Il grande cambiamento fa parte di una nuova concezione di  vedere diversamente il calcio e la nuova struttura societaria si mostra voltata verso il futuro. Infatti per sottolineare la rinnovata sinergia tra settore giovanile e prima squadra, sono stati aggregati alla preparazione otto ragazzi classe 2000 e quattro classe 1999, a dimostrazione che il rapporto tra potenzialità e possibilità è ampiamente aumentato. I giocatori in forza al nuovo mister Murgia sfiorano pertanto le 40 unità, ma già dalla prossima settimana verrà fatta la prima parte della selezione che porterà alla rosa finale. La squadra è per la maggior parte definita, ma c’è ancora posto per almeno altri due acquisti. L’ultimo arrivato che firmerà in questi giorni è il difensore Alberto Melis, mentre è atteso l’ingresso di un attaccante di spessore e soprattutto di esperienza.

PORTIERI: Niccolò Biagini (’95, confermato), Tommaso Corradi (’97, dal Fiorenzuola); DIFENSORI: Matteo Olivieri (’86, confermato), Alberto Melis (’93 Agropoli) Samuele Carlesi (’97, confermato), Alessandro Cela (’96, dall’ Aquila Montevarchi fine prestito), Jon Myslihaka (’96, dal Maliseti – Tobbianese), Endurance Imande Omohonria (’99, dal Pontevecchio), Dario Fedi (’89, dallo Scandicci), Roberto Daly (’95, dal Monsummano), Federico Tomberli (’98, dalla Pistoiese Berretti); Samuel Reid Wilson (’96, Scandicci). CENTROCAMPISTI: Tommaso Gialdini (’91, dal Valdinievole Montecatini), Milton Borgarello (’97, confermato), Tommaso Signaroldi (’94, dal Royale Fiore), Alberto Zoppi (’99, dal Pisa fine prestito), Zakaria El Gallaf (’98, confermato), Francesco De Santis (’98, dal Tolfa Calcio), Niccolò Giordani (’96, dal Pontedera); ATTACCANTI: Lorenzo Pinzauti (’94, confermato), Ayoub Zlourhi (’97, dal Valléé d’Aoste), Giulio Bassini (’96, dall’Alabastri Volterra), Matteo Motti (’98, dall’Empoli), Luis Kacorri (’98, confermato), Lorenzo Pagnini (’99, confermato).  Una media di poco più di 20 anni!

Un ulteriore aspetto che aumenta la visibilità della società biancorossa, sono i perfezionamenti dei trasferimenti del piccolo atleta classe 2008 Niccolò Mennini, unico ad essere passato ai provini della provincia di Prato, acquisito dall’Empoi FC, mentre Andrea Bonacchi Classe 2000, esordiente in serie D nella passata stagione grazie a Fabio Zuccaro, è passato al Carpi FC, dove ritroverà l’ex allenatore della Juniores Luca Diddi, in forza alla società emiliana già dalla passata stagione.

Spesso i cambiamenti non sono vissuti con troppo entusiasmo, in particolare quando sono radicali, ma capita anche, che talvolta il coraggio e l’intelligenza si muovano nelle medesima direzione e dopo un adattamento iniziale, la forza e lo spirito di sacrificio, compiono il resto per rigenerare una creatura rinnovata e sorprendente.

Emanuele Vattiata 31/VII/2016

 

 

Faccionotizia: l’informazione parte da te

Il Tirreno ti offre la possibilità di diventare autore delle notizie sul tuo territorio: per scrivere di cronaca, economia, sport, eventi e molto altro basta entrare a far parte della community. Non limitarti ad essere spettatore dei fatti che ti circondano, raccontali e fai sentire la tua voce!