Montemurlo

Il Jolly cambia volto, Nesi e lo storico CDA lasciano

Contributo di Emanuele Vattiata

Lo staff dirigenziale che ha portato il Jolly al massimo dei livelli lascia in blocco a favore di un gruppo di giovani impresari locali.

Lo storico presidente del Jolly Montemurlo Gabriele Nesi. Foto Paolo Parisi

La notizia era nell’aria già da tempo, ma il fatto che Gabriele Nesi abbia lasciato la guida del Jolly Montemurlo conferma, che le molte voci susseguite dall’ultima parte del campionato fino ad arrivare a oggi, non erano solo congetture. Dopo lo scossone dovuto all’esonero a tre giornate dalla fine di Simone Settesoldi, altra figura storica che ha fatto grande il Jolly, lo staff tecnico, guidato da Fabrizio Niccolai, aveva espresso le intenzioni di lasciare e adesso sarà seguito in maniera definitiva anche dagli altri membri del consiglio di amministrazione cioè Paolo Lunardi, Divo Martin, Riccardo Elmi e Roberto Michelagnoli. La società cambia radicalmente, a parte Antonio Ciriello confermato come direttore generale, mentre la gestione verrà riversata nelle mani di alcuni imprenditori locali, fra i quali spicca Simone Mennini, già incluso nei piani del Jolly e deciso a far crescere il settore giovanile pur mantenendo un buon livello per la prima squadra. Ancora ignota la figura che verrà a presiedere la società biancorossa, mentre pare che la panchina, nonostante le ottime prestazioni messe in campo da Fabio Zuccaro, sarà affidata a Pino Murgia di Arbatax, con esperienze in Macedonia, Malta e nel Curdistan Iracheno.

Il lavoro svolto dalla storica dirigenza capitanata da Gabriele Nesi, ha raggiunto un livello difficile da prevedere soprattutto dopo le storiche promozioni dei campionati Promozione ed Eccellenza, la fusione delle due società Montemurlesi, il G.S. Jolly e l’A.C. Montemurlo, la permanenza in serie D, con la stagione appena conclusa che la squadra dal Joker sullo scudetto è arrivata a sfiorare i play-off per la Lega Pro. Intanto la vittoria dei Giovanissimi B e la nuova società Jolly Academy SSD, affiliata al Jolly Montemurlo, che sarà presentata il 2 giugno 2016 in occasione del Torneo “Mundialito” rivolto ai Classe 2008, lasciano intravedere che il lavoro è già proiettato verso il settore giovanile con l’intento di mantenere il livello fra i più alti in Toscana. Per la serie D, ancora non si conoscono le sorti della maggior parte dei giocatori, anche se al momento Olivieri, Pinzauti, Borgarello e Carlesi siano gli unici intenzionati a restare.

Emanuele Vattiata 24/V/2016

Faccionotizia: l’informazione parte da te

Il Tirreno ti offre la possibilità di diventare autore delle notizie sul tuo territorio: per scrivere di cronaca, economia, sport, eventi e molto altro basta entrare a far parte della community. Non limitarti ad essere spettatore dei fatti che ti circondano, raccontali e fai sentire la tua voce!