Montemurlo

Nuove edificazioni nel distretto industriale di Oste

Contributo di maurolorenzini

il consiglio comunale di Montemurlo ha adottato la variante numero nove al Regolamento urbanistico, che prevede nuove edificazioni nell'area industriale e la sostituzione di edifici produttivi nel tessuto residenziale

Il consiglio comunale di Montemurlo nella seduta di ieri sera ha adottato la variante numero nove al Regolamento urbanistico, con la quale l’amministrazione comunale intende dare attuazione a cinque interventi di trasformazione del territorio. In particolare l’amministrazione ha accolto la proposta presentata dall’azienda di filati montemurlese, Cofil, che intende accorpare la propria attività  attualmente dislocata su cinque edifici, dotandosi di un sistema produttivo efficiente dal punto di vista logistico con magazzini automatizzati. A questo fine è stata individuata un’area inedificata di circa 22mila metri quadrati, posta tra via dell’Agricoltura, la strada vicinale via dei Bossoli e via dell’Industria, in prossimità dell’attuale dislocazione dell’azienda. L’intervento consente inoltre di realizzare una strada di collegamento tra via Lecce e via dell’Industria. Anche l’azienda pratese “Marini Industrie spa” ha presentato al Comune un piano d’investimento industriale, finalizzato all’accorpamento  e alla razionalizzazione dei vari cicli produttivi in un’unica localizzazione. In questo caso l’area individuata per la nuova edificazione è quella posta lungo via Napoli, per la quale il regolamento urbanistico, attualmente vigente, prevede un intervento polifunzionale sportivo ricettivo, ma che, vista la saturazione del mercato, risulta impraticabile. La proposta della “Marini Industrie” consentirà di completare le opere d’urbanizzazione primaria previste per l’area, oltre che a consegnare all’amministrazione comunale circa 11.750 metri quadrati da destinare a parco tra Oste e Montemurlo. Per quanto riguarda gli altri due interventi le proposte riguardano la sostituzione nell’area compresa tra via Pacinotti e via del Ragno, nel centro urbano di Montemurlo, dell’ ex-edificio industriale ristrutturato a palestra (palestra Victoria) con edifici residenziali per una superficie di circa 1400 metri quadrati più la realizzazione di parcheggi e aree a verde per ulteriori 700 metri quadrati. Ed, infine, la proposta di demolizione di due edifici produttivi posti all’angolo tra via Aleramo e via Maroncelli, nel centro abitato di Oste, e la loro sostituzione attraverso la realizzazione di abitazioni per un totale di superficie coperta di 950 metri quadrati, rispetto ai 3600 metri quadrati degli immobili industriali precedentemente esistenti, più la realizzazione di parcheggi e aree a verde pubblico. “Con questo atto si costruisce il futuro di Montemurlo- hanno sottolineato il sindaco, Mauro Lorenzini illustrando il punto all’ordine del giorno – Due imprese molto importanti del distretto hanno presentato un piano industriale concreto che prevede un aumento occupazionale ed uno sviluppo produttivo per essere più competitive ed affrontare le sfide della globalizzazione. Abbiamo iniziato il mandato con il primo consiglio comunale in un’azienda artigiana e finiamo con quest’ultima seduta, nella quale approviamo due piani industriali molto importanti,  a testimonianza dell’attenzione che l’amministrazione ha sempre riservato che ha verso il lavoro e lo sviluppo aziendale”. Anche l’assessore all’urbanistica, Giorgio Perruccio ha sottolineato le ricadute occupazionali forti che le due nuove edificazioni industriali avranno sull’area “Le due aziende che ci hanno chiesto d’intervenire con nuove edificazioni hanno presentato un piano d’investimenti che prevede nuovo sviluppo ed occupazione per il territorio. Inoltre, si va a riqualificare il tessuto edilizio esistente attraverso la sostituzione di manufatti produttivi presenti nell’area residenziale ed a potenziare i parcheggi pubblici, attraverso anche la realizzazione di un nuovo parcheggio lungo via Scarpettini, all’altezza della nuova rotonda- di prossima realizzazione- tra via Napoli e via Scarpettini”.

 

 

 

 

Faccionotizia: l’informazione parte da te

Il Tirreno ti offre la possibilità di diventare autore delle notizie sul tuo territorio: per scrivere di cronaca, economia, sport, eventi e molto altro basta entrare a far parte della community. Non limitarti ad essere spettatore dei fatti che ti circondano, raccontali e fai sentire la tua voce!