Montemurlo, Carmignano, Vernio

Festa di sant’Antonio a Oste con benedizione animali e cenone

Contributo di Parrocchia Oste

Come accade ormai da tanti anni, sabato prossimo, presso la Parrocchia di Oste, si rinnova la tradizionale festa di Sant'Antonio abate con la benedizione degli animali in Piazza Amendola e il cenone nel salone parrocchiale. Ancora visitabile in grande presepe allestito nella chiesa di Oste.

Venerato in tutta Italia, e nominato perfino sui libri di storia, sant’Antonio abate è uno dei più illustri eremiti della storia della Chiesa. Nato a Coma, nel cuore dell’Egitto, intorno al 250, a vent’anni abbandonò ogni cosa per vivere dapprima in una plaga deserta e poi sulle rive del Mar Rosso, dove condusse vita anacoretica per più di 80 anni: morì, infatti, ultracentenario nel 356. Già in vita accorrevano da lui, attratti dalla fama di santità, pellegrini e bisognosi di tutto l’Oriente. Anche l’imperatore Costantino e i suoi figli, pare, ne cercarono il consiglio. La sua vita è raccontata da un discepolo, sant’Atanasio, che contribuì a farne conoscere l’esempio in tutta la Chiesa. La devozione popolare lo invoca protettore dei maiali e di tutto il bestiame, e per questo in occasione della festa di sant’Antonio ogni anno si benedicono tutti gli animali domestici.

Proprio per riscoprire queste antiche tradizioni, il Circolo parrocchiale “La Chiesina” e la Parrocchia di Oste, rinnova ogni anno, nel sabato vicino al 17 gennaio, il rito della benedizione degli animali. Infatti, Sabato 18 Gennaio, alle ore 16 in Piazza Amendola a Oste potranno ritrovarsi tutti coloro che in casa hanno un animale, cane, gatto, uccellini, pesci rossi, conigli, criceti, cavalli e quant’altro, per ricevere la benedizione che sarà impartita dal parroco don Simone dal pulpito della Chiesa parrocchiale. Al termine del rito saranno distribuiti i tradizionali panini benedetti di sant’Antonio. Alle ore 18 nella Chiesa parrocchiale, sarà celebrata la Santa Messa, mentre la sera dalle ore 19:30, nel salone parrocchiale ci sarà il “Cenone di Sant’Antonio”, con menù a base di cinghiale. Per prenotarsi per la cena è possibile chiamare il 331/2847418.

La festa di sant’Antonio sarà un’altra bella occasione per poter visitare il Grande Presepe artistico di oltre 35 mq di superficie allestito dentro la Chiesa di Oste, che dal 7 dicembre scorso è meta di tantissimi visitatori provenienti da molte zone della Toscana e oltre. Il presepe è ancora visitabile tutti i giorni dalle 9 alle 19, fino al 2 febbraio. Per visite in altri orari, visite guidate e visite di gruppi, contattare la Parrocchia attraverso le pagine Facebook “Parrocchia di Oste” e “Presepe della Parrocchia di Oste“. In rete un video che presenta il presepe. Questo è il link: https://www.youtube.com/watch?v=jNjItK_ajCc&t=5s

 

Vedi anche il seguente articolo: http://faccionotizia.gelocal.it/iltirreno/?p=55351

Faccionotizia: l’informazione parte da te

Il Tirreno ti offre la possibilità di diventare autore delle notizie sul tuo territorio: per scrivere di cronaca, economia, sport, eventi e molto altro basta entrare a far parte della community. Non limitarti ad essere spettatore dei fatti che ti circondano, raccontali e fai sentire la tua voce!