Carmignano

Via libera al bilancio 2019, tasse ferme

Dal blog di walterfortini

Previsti un milione e 700 mila euro di investimenti

CARMIGNANO. Tasse, tributi e tariffe per i servizi comunali non aumenteranno nel 2019. Ed è una buona notizia. Anzi, ci sarà addirittura uno sconto sulla Tari che cittadini e imprese pagano per la nettezza urbana: diminuirà proporzionalmente all’aumento della raccolta differenziata registrato nel 2018 rispetto ad un anno fa.

Tasse ed imposte costituiscono una parte importante nelle entrate del Comune,: 8 milioni e 743 mila euro previsti per il 2019 – 143 mila in più rispetto al 2018 – su 11 milioni e 679 mila che vale complessivamente il bilancio di previsione che ha ricevuto il via libera il 21 dicembre dal Consiglio comunale.

L’entrata più grande è legata all’Imu, l’imposta sugli immobili (3,5 milioni), subito dopo viene la Tari (2 milioni e 450 mila euro), la tassa sui rifiuti: a seguire addizionale Irpef (750mila euro) e Tosap (84mila euro). In bilancio ci sono anche 10 mila euro che il Comune pensa di recuperare dall’evasione dei tributi. “Nel 2019 contiamo di registrare i primi riscontri sul piano del recupero crediti organizzato in collaborazione con la Sori di Prato iniziato un anno fa” spiega l’assessore al bilancio, Stefano Ceccarelli. Un altro milione arriva dall’attività di controllo e repressione, che non sono tasse ma multe.

Le priorità? “Sono state confermate le risorse per il sociale, la scuola, il trasporto pubblico, la sanità, la formazione e lo sviluppo economico – risponde ancora Ceccarelli – Ci saranno investimenti per il patrimonio e le infrastrutture pubbliche. Continueremo a intervenire nella capillare manutenzione di strade, marciapiedi, giardini, scuole, cimiteri e aree urbane e completeremo. Rafforzeremo il sistema di videosorveglianza”. “Confermiamo – aggiunge – anche i fondi per aiutare le attività commerciali, nuove o che già esistono, e abbatteremo con due progetti i consumi di luce e gas”.

Di quasi 1,7 milioni di euro di investimenti, 1 milione e 470mila euro saranno destinati in particolare ai lavori pubblici con interventi che vanno dalle opere di manutenzione e ampliamento delle scuole materne, elementari e medie (60mila euro) all’ampliamento e la manutenzione straordinaria dei cimiteri (50mila euro). Altri 92mila euro saranno investiti sul verde pubblico e 60mila sulla manutenzione straordinaria di fossi, torrenti e miglioramenti ambientali, ulteriori 56mila euro per la manutenzione straordinaria di impianti sportivi e 75mila per gli immobili comunali. Un occhio di riguardo sarà tenuto per la manutenzione straordinaria di opere stradali, marciapiedi e parcheggi (640mila euro)e per la realizzazione di due piste ciclabili (217mila euro). A questi si sommano 60mila euro per il secondo lotto di interventi all’Antica Rocca di Carmignano e altri 60mila euro per ampliamenti e interventi sul fronte della pubblica illuminazione. Mentre 125mila euro saranno impiegati per l’acquisto di arredi e attrezzature.