Carmignano

A cena per i diritti umani, il 13 dicembre a Carmignano

Dal blog di walterfortini

Circolo 11 giugno, Consorzio Astir e Misericordia organizzano una serata multietnica tra Africa, Oriente e Italia, con le ricette di alcuni richiedenti asilo

CARMIGNANO. Galeotto qualche anno fa fu il raviolo cinese. Sedersi insieme attorno ad una tavola può essere un modo come un altro per rompere le barriere e aiutare l’integrazione tra culture e comunità diverse. Così qualche migliore occasione di una cena multietnica per presentare il comitato per i diritti umani: una cena a partecipazione libera e gratuita, con l’aiuto in cucina di due ragazzi, richiedenti asilo, ospitati nel centro di accoglienza gestito dal Consorzio Astir a Carmignano e che, attraverso il servizio catering offerto dalla cooperativa Verdemela, si preoccuperà di mettere tutti a tavola. Un modo per non dimenticare anche il diritto ad una vita migliore di chi fugge dai propri paesi.

L’appuntamento è per giovedì 13 dicembre alle 19, nei locali della Misericordia di Carmignano che l’associazione ha messo a disposizione. Un modo anche per ricordare, settanta anni fa esatti il 10 dicembre 1948, l’adozione da parte delle Nazione Unite della Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo.

Il menu sarà un viaggio dal Ghana al Gambia, dal Bangladesh alla Nigeria – Africa e Oriente dunque – per approdare alla fine in Italia. Si parte con lo yam, piatto a base di carne di manzo con salsa di pomodoro e cipolla con l’aggiunta di spezie e peperoncino, si prosegue con il maafe (pollo, cavolo e pomodoro con salsa di arachidi leggermente piccante), si approfondisce con il byrmani (un piatto di riso basmati speziato con carne di manzo sfilacciata, uova, verdure e spezie tipicamente bengalesi come il curry masala, il cardemonio e il cumino). Si chiude con “ewa riro and fires platan’ – un piatto di fagioli con l’occhio stufati con pomodoro e serviti con platani fritti e croccanti – e le internazionali lasagne al ragù alla bolognese, con besciamella e parmigiano.

Per partecipare occorre prenotarsi entro lunedì 10 dicembre, rivolgendosi al circolo 11 Giugno (tel. 055.12274), alla Misericordia di Carmignano (tel. 055.8712206) o al Consorzio Astir (tel. 0574.471221).