Carmignano

Un filosofo pratese a Milano, Cecchetti al Book City festival con “La metrica dell’apparenza”

Dal blog di walterfortini

Ospite di una serata il 16 novembre al Circolo filologico. Il suo libro è stato pubblicato dall’Attucci editrice di Carmignano

Roberto Cecchetti

PRATO. Un libro capace di trasformare l’ovvio in un luogo magico, che poi è uno dei compiti della letteratura. Un’esperienza autobiografica che fa immaginare al lettore la vita in un modo nuovo, con la potenza teraupeutica della filosofia. Il pratese Roberto Cecchetti e il suo libro “La metrica dell’apparenza”, pubblicato dall’Attucci Editrice di Carmignano, saranno protagonisti domani sera, 16 novembre, alle 19 alla fiera del libro Book City Milano. A Milano, per l’appunto.

Cecchetti racconta nella sua opera narrativa il ritmo della vita e dell’apparenza, quel ritmo che si rivela, ad esempio, nelle impronte lasciate sulla moquette, che emerge dai disegni di certe cravatte, nel paesaggio che scorre durante un viaggio, nella narrazione stessa di una vita E le mura della città di Prato, le sue porte medievali, i suoi autobus, le piazze, le fontane, il Lungobisenzio arriveranno attraverso il suo romanzo nel capoluogo lombardo, nella storica sede del Circolo Filologico milanese che ne ospiterà la presentazione, un ambiente frequentato nel tempo da nomi illustri della filosofia e letteratura italiana.

Di Cecchetti, laureato in filosofia e formatosi come analista filosofo alla scuola Philo di Milano, i critici hanno sottolineato lo “stile intimo, evocativo ed ironico che ha colto fino alla loro essenza i profili della città di Prato, le sue forme e le sue atmosfere” per poi restituirle ad una nuova dimensione. Un ritmo letterario ricorsivo, come una metrica appunto. “Un libro autobiografico – sottolinea l’editore Alessandro Attucci – dal sapore filosofico e dai richiami gaddiani”. Notevole, a detta di molti, per riflessione ma anche arte del narrare, lontana dalla scrittura in cui si tenta di approssimare il linguaggio scritto a quello parlato che ora va per la maggiore.

Insieme all’autore a Milano ci saranno il 16 novembre il professore Romano Màdera, fondatore della Scuola Philo di pratiche filosofiche, ed il filosofo Luca Siniscalco, esperto di filosofia tedesca, di filosofia della tradizione e di estetica. Se e come la filosofia possa tornare ad essere una pratica di vita sarà il cuore della discussione nel corso della serata. Ma una risposta, positiva, forse già si trova nel libro. E nella vita ed attività professionale di Cecchetti.