Carmignano

AttivaMente si prepara per i corsi dell’autunno e dell’inverno

Dal blog di walterfortini

Si parte il 7 novembre con un rassegna di film dedicata ai grandi artisti

CARMIGNANO. Ripartono gli incontri di “AttivaMente”, la scuola e in qualche caso, per capacità e temi toccati, una vera università modello wiki, ovvero partecipata e costruita dal basso, dove in cattedra puoi trovare il vicino di casa. Lì per condividere gratuitamente il proprio sapere e la propria abilità, frutto di una passione o del proprio studio e lavoro. Tanti minicorsi e incontri, anche stavolta, che abbracciano gli ambiti più disparati, rodati da tempo o nuove proposte, dalla letteratura alla storia e la società, dagli anniversari agli hobby e la salute, fino al benessere, l’arte e le lingue. Quest’anno torna anche il corso di taglio e cucito e viene proposto un laboratorio di teatro danza.

“E’ con grande piacere che anche quest’anno offriamo quanto di meglio la spontaneità cittadina possa donare – sottolinea l’assessore alla Cultura Stella Spinelli -. Un collettore di talenti e generosità”. E nel tempo, in cinque anni ed altrettante edizioni, il successo è cresciuto: tra il pubblico, sempre più numeroso, e in cattedra, dove si sono alternati docenti universitari, esperti, insegnanti madrelingua, ma anche ‘semplici’ cittadini.

Il primo appuntamento è per domani, mercoledì 7 novembre alle 21, nel salone consiliare del Comune di Carmignano con la prima del ciclo “Film ad Arte – I grandi artisti al cinema” a cura di Barbara Prosperi. Per l’occasione sarà proiettata la pellicola “Il tormento e l’estasi” dedicata alla vita di Michelangelo. Il 14 novembre sarà il momento del Pontormo, artista ‘di casa’ a Carmignano, con “Un amore eretico” per poi concludere il 21 novembre con “Passione estrema”, film dedicato ad Artemisia Gentileschi.

“Siamo molto contenti – sottolinea Sofia Toninelli, coordinatrice del gruppo “AttivaMente” – Oltre a confermare tanti docenti e corsi, conferenze e laboratori, ci saranno nuovi insegnanti che si sono affacciati cercandoci e proponendoci ulteriori iniziative. Attivamente vuole promuovere la crescita culturale diffusa, senza alibi di costi, tempi e gusti e così anche quest’anno proponiamo un programma ricco e fresco, legato alla contemporaneità e all’attualità. Con l’obiettivo appunto di far uscire le persone da casa e, come dice il nome stesso della rassegna, far attivare la mente”.

Le lezioni si terranno in più sedi: alla Biblioteca Comunale di Seano, al Circolo ANSPI di Seano, al Circolo Arci 11 Giugno di Carmignano, al Circolo ARCI di Poggio alla Malva, nel Museo della vite e del vino di Carmignano, nella sala consiliare del palazzo comunale e allo Spazio Giovani di Comeana. 

La partecipazione è gratuita ma per motivi organizzativi ad ogni corso è gradita l’iscrizione. Si può contattare lo Spazio Giovani di Comeana al numero 055.8716213 e scrivendo a spaziogiovani@comune.carmignano.po.it oppure l’Ufficio Cultura del Comune di Carmignano per telefono allo 055. 8750250 o per mail all’indirizzo cultura@comune.carmignano.po.it

Tra le tante proposte di questa edizione autunno-invernale ci sono corsi di acquarello e laboratori di ricami creativi natalizi, un corso di pittura, un altro di lavoro a maglia con i ferri e un altro ancora di cucito per principianti. Ci saranno occasioni per far conversazione in inglese e francese, un laboratorio di teatro danza, incontri di psicologia sulla stima di sé, incontri letterari, quattro date a febbraio dedicate al Primo Levi scrittore, testimone delle deportazione di tanti ebrei nei campi di sterminio. E poi ancora, per gli amanti dell’arte, della storia e della scoperta di nuovi mondi, due conferenze (con altrettante uscite sul campo) dedicata alla Firenze ricostruita negli anni Cinquanta e al recupero delle opere d’arte rubate dai nazisti, un incontro sulle conseguenze militari e geopolitiche della pace del 1918 al termine della seconda guerra mondiale, altri sul centro religioso di Firenze, sulla cioccolata ai tempi del granduca Ferdinando I dei Medici, sulla cerimonia cinese del té e il Sessantotto visto attraverso cinque film: “Fragole e sangue”, “La calda notte dell’ispettore Tibbs”, “Il laureato”, “La classe operaia va in vacanza”, “Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto”.