Carmignano

Carota e bastone, ecco la strategia per alzare la raccolta differenziata

Dal blog di walterfortini

E’ in corso una campagna di sensibilizzazione. Previsti dal 2019 pure sconti. Ma saranno posizionate anche fototrappole per scovare i ‘furbetti’

CARMIGNANO. Educazione e sensibilizzazione ma anche fototrappole, per sanzionare chi con dolo getta i rifiuti dove non dovrebbe e non opera una corretta raccolta differenziata. In via Marconi e Meucci a Seano qualche settimana fa sono stati consegnati a quattro condomini i nuovi kit, che sostituiscono i vecchi bidoncini delle singole utenze creando delle apposite piazzole di conferimento per le proprietà private.

Il sindaco Prestanti e l’assessore Migaldi hanno girato condominio per condominio in tutta la zona dell’area industriale e artigianale del Ficarello per sensibilizzare i cittadini sull’importanza della corretta ripartizione e conferimento dei rifiuti. Il primo a beneficiarne è l’ambiente ma (dal prossimo anno) ne potranno godere anche le tasche dei singoli utenti, visto che l’amministrazione comunale ha scelto di tradurre in sconto tutto quello che sarà risparmiato nel 2018 sullo smaltimento dei rifiuti. La giunta punta a superare il 73 per cento di differenziata, ma per questo servono cittadini ben ‘educati’. Così è partita una campagna di sensibilizzazione. E nel caso dei condomini del Ficarello, vista la forte presenza di cittadini cinesi, affinché l’informazione arrivasse a destinazione ai tecnici di Alia, l’azienda che smaltisce i rifiuti, si sono uniti pure alcuni interpreti.

http://faccionotizia.gelocal.it/iltirreno/edizione-di-prato/carmignano/2018/02/21/differenziata-in-crescita-e-i-risparmi-del-2018-si-tradurranno-in-uno-sconto-per-tutti/

“Vogliamo migliorare il servizio e decoro del nostro territorio – dice il sindaco – Stiamo girando per tutto il territorio per sensibilizzare la cittadinanza. Ma stiamo provvedendo a posizionare anche alcune fototrappole, per sanzionare gli eventuali conferimenti errati eseguiti da persone esterne nelle piazzole dei privati”.