Carmignano

San Michele, ecco i voti dei giurati nelle tre sere

Dal blog di walterfortini

Autoironici i gialli nel rito degli sfottò in piazza il giorno dopo la festa

CARMIGNANO. L’edizione 2018 del San Michele è archiviata. I celesti domenica hanno gioito fino a notte fonda nel loro quartier generale alla Serra: loro il premio più ambito, quello per il ‘teatro in strada, con la storia della bambina sfuggita ai nazisti. “Una vittoria bella e importante – racconta il caporione Giovanni Nunziati – Avevamo alle spalle alcuni anni difficili, abbiamo cambiato molto, come la scelta di puntare maggiormente sulla recitazione, ma siamo rimasti uniti”. I verdi si sono consolati con il palio dei ciuchi, vittoriosi in due corse su tre. Contenti anche al comitato organizzatore: i bilanci si faranno, ma nei tre giorni la piazza è stata sempre gremita, esauriti i seicento posti in tribuna sabato e domenica e quasi venerdì.

Alle spalle, dopo l’ultima lunga notte, è anche il rito degli sfottò in piazza il giorno dopo. Il premio per l’ironia (anzi l’autoironia, dote ancor più preziosa) va ai gialli. “Giro Giro Tondo (il titolo della loro sfilata ndr) dai dai siamo tornati in fondo!” sta scritto su un telo issato in tribuna. Cenerentola per quarantacinque anni nella sfida delle sfilate, la contrada tre anni fa era infatti tornata a giocare da protagonista e nel 2016 aveva addirittura vinto, ma quest’anno si è piazzata ultima.

Rimaneva però una curiosità: il voto dei quindici esperti della giuria, gente del mestiere chiamata da fuori provincia a giudicare i rioni. Era infatti stata resa nota solo la classifica finale: celeste (62 punti), bianco (46), verde (32) e giallo (25). Erano stati svelati i nomi, a festa finita. Ed ecco ora i voti, con giudizi che si ripetono quasi identici nelle tre sere ma non senza qualche sorpresa, a riprova che è spesso questione di sensibilità individuale (e professionale) ma anche che dai quattro angoli della piazza si godono spettacoli diversi. E da alcuni (purtroppo) lo spettacolo proprio non si vede. Una pecca, da rimediare.

Trionfano naturalmente i celesti, primi per dieci dei quindici esperti; ma rimediano anche un ultimo posto, tre secondi e un terzo. I bianchi sono da vittoria per quattro giurati, ma i più (6) li indicano secondi, tre li mettono terzi e due quarti. Anche i gialli, alla fine ultimi, conquistano in un caso il podio più alto. Per i verdi è una valanga di terzi posti (nove su quindici).