Carmignano

Alla Misericordia di Seano si cercano nuovi giovani per il servizio civile

Dal blog di walterfortini

Facce sorridenti per quattro anni di crescita. L'associazione si avvia alle prossime elezioni con un bilancio positivo.

Una delle sei ambulanze dell'associazione

CARMIGNANO. “Sai qual è la cosa più bella? – racconta Alessio Bracciotti, vice presidente della Misericordia di Seano – Che alla fine la metà dei ragazzi resta, anche dopo i dieci mesi di servizio civile. Vuol dire che sono davvero motivati”. E succede anche quando i ragazzi non abitano in paese e magari vivono a Poggio a Caiano oppure a Prato.

Alla Misericordia di Seano, nel quartier generale all’ombra del campanile della chiesa del paese, si preparano ad un nuovo cambio. Per sei giovani presto, a novembre, scadranno i dieci mesi di servizio ed altrettanti se ne cercano. Ma si stila anche un piccolo bilancio degli ultimi quattro anni. Mercoledì, il 5 settembre, si riunirà infatti l’assemblea dei soci e saranno fissate le elezioni, da svolgersi entro la fine dell’anno. Un bilancio positivo, che vede tutti sorridenti. I numeri sono infatti in crescita, tra piccole e grandi storie di volontariato, storie di ragazzi (pensionati ma anche gente che lavora) pronti a salire ad ogni ora su un’ambulanza, su un furgone che porta gli anziani negli ambulatori o su un pulmino che riprende a scuola i ragazzi che hanno qualche difficoltà. Angeli anche della protezione civile, che in questi ultimi anni sono stati ad Amatrice od hanno partecipato, come squadre di supporto, alla ricerca di alcuni anziani scomparsi in provincia.

“In questi quattro anni si sono avvicinati tanti ragazzi giovani, tra i sedici e i diciotto anni” racconta ancora Alessio Bracciotti. Il consiglio guidato dal presidente Matteo Cutaia può dirsi dunque soddisfatto: i giovani e il ricambio sono infatti la linfa di ogni associazione. Accanto agli adolescenti nutrita naturalmente è anche la pattuglia dei pensionati.

Sono un’ottantina in tutto i volontari oggi attivi e non sono affatto pochi, tutt’altro. Con loro sono cresciuti anche i servizi: almeno il settanta per cento in più rispetto al 2014, alcuni svolti direttamente in convenzione con il Comune. Una bella spinta sull’acceleratore. Interessano Seano, ma anche la frazione di Bacchereto. E sono aumentati anche i mezzi: l’associazione ne conta oggi quindici, tra cui sei ambulanze. Quattro anni fa erano nove. Tutti indicatori dell’ottima salute del sodalizio.

Ora però ci sono da cercare i nuovi ragazzi e ragazze del servizio civile. Per partecipare al bando nazionale, il terzo a cui l’associazione partecipa, occorre avere tra i 18 e i 29 anni ancora non compiuti. Il servizio dura di dieci mesi, con un rimborso di 433 euro al mese. Ma non è l’aspetto economico la prima motivazione. I giovani saranno impiegati per accompagnare anziani, malati e disabili in luoghi di cura, a scuola o a corsi di formazione: un accompagnamento non solo ‘fisico’. Da quest’anno inoltre potranno essere coinvolti nei servizi di emergenze e urgenza del 118, naturalmente dopo aver frequentato (e superato) un corso di formazione da soccorritore che ai partecipanti sarà offerto gratuitamente.

C’è tempo fino al 28 settembre per presentare la domanda: per posta elettronica certificata, per raccomandata o a mano. Il consiglio è di passare dalla sede dell’associazione magari prima, per capire di che attività si tratta e chiarirsi qualche dubbio. La Misericordia di Seano ha sede in piazza San Pietro: il numero di telefono è 055.8706777. Posti per lo stesso progetto di servizio civile sono disponibili, all’interno del comune mediceo, anche presso la Confraternita della Misericordia di Carmignano e all’Assistenza Medicea di Comeana. Un’eventuale opportunità in più.