Carmignano

In Comune arriva il mediatore linguistico culturale

Dal blog di walterfortini

Un aiuto per i cittadini che hanno difficoltà con l’italiano e cercano informazioni sui servizi dell’ente

CARMIGNANO. Per capirsi condividere la stessa lingua è essenziale. A volte non è possibile. Così il comune di Carmignano ha deciso di dotarsi di un mediatore culturale, che dal 3 settembre sarà a disposizione in palazzo comunale per chi necessita di informazioni sui servizi sociali, la scuola, l’orientamento e i corsi di formazione, i trasporti anche ma ha difficoltà di lingua. Lo sportello sarà attivo tutti i lunedì, fino al 17 dicembre, dalle 15.30 alle 18.

“Nel nostro Comune sono presenti e risiedono cittadini di diverse nazionalità, in maggioranza della comunità cinese – spiega il vicesindaco Federico Migaldi -. Questo importante progetto consente di ridurre le distanze e di andare incontro ad alcune loro necessità”.

Il servizio fa parte del Progetto Inserto, acronimo che sta per integrazione nei servizi toscani, finanziato con le risorse del Fami, il Fondo asilo, migrazione ed integrazione e che vede come capofila la Regione Toscana, i Comuni di Firenze e Prato e la Società della Salute della zona pisana. Il Comune di Carmignano ha siglato un protocollo d’intesa con il Comune di Prato.