Carmignano

Vernacolo a Carmignano e menu toscano a Bacchereto

Dal blog di walterfortini

Due appuntamenti sotto le stelle il 20 e 22 luglio

CARMIGNANO. Ancora vernacolo fiorentino sotto le stelle, in piazza Matteotti a Carmignano. La compagnia “AcquainBocca” di Firenze va in scena giovedì 20 luglio alle 21.30 con la commedia “Trippa e poesia… Ovvero: galeotto fu il lampredotto e chi lo cosse”, scritto da Massimo Beni. L’ingresso è gratuito.

Ideatore della serata, inserita all’interno del programma comunale “Carmignano Estate 2017”, è il Gruppo d’Incontri “Il Campano”, che nel 2015 ha riportato il teatro fiorentino in piazza con “Gallina vecchia” di Augusto Novelli, rappresentata dalla compagnia teatrale “Il Chiodo Fisso” di Comeana e poi ha proseguito nel 2015 con “Fiori d’arancio” di Massimo Beni, con la compagnia “AcquainBocca”.

Sotto le stelle a Bacchereto, sabato 22 luglio alle 20.30, si cena invece con menu toscano. L’appuntamento nel piazzale della sala don Bartolini serve a raccogliere fondi per la Festa Grossa organizzata dalla parrocchia e attesa per la prossima edizione nel 2020, cinque anni dopo il 2015. In tavola ci saranno antipasto toscano, lasagne al ragù, pollo e rosticciana alla griglia, patate e insalata, dolce e spumante: gli adulti pagano 20 euro e 10 i bambini fino a dieci anni. Occorre iscriversi entro il 20 luglio telefonando allo 055.8717091 oppure allo 055.8717020.

A seguire, dalle 21 alle 23, sabato si potrà visitare la mostra sulle maioliche medievali, di fatto un vero e proprio museo, nei sotterranei della pieve-castello di Santa Maria Assunta. Parte del programma della Notti dell’archeologia, con il biglietto a prezzo ridotto è compresa una visita guidata.