Carmignano

Festa dello sport a Seano, quest’anno si vola anche con la mongolfiera

Dal blog di walterfortini


Il 25 aprile tutte le associazioni al campo sportivo e al circolo del tennis del paese, per una giornata all'insegna della scoperta delle discipline sportive note e meno note

CARMIGNANO. Alla festa dello sport di Seano quest’anno si potrà anche volare: su una mongolfiera saldamente ancorata con una fune a terra, da cui guardare le colline medicee e la pianura tra Prato, Firenze e Pistoia da una prospettiva diversa e insolita. E chissà che poi il piccolo battesimo del volo non spinga qualcuno a continuare anche dopo, per scoprire tutto quello che si può fare fare con una mongolfiera.

Il ‘balon’ di Seano (10 euro a corsa per i gli adulti, 5 euro i bambini fino a dodici anni) è una delle novità della festa dello sport che oramai, all’ottavo anno, è diventata una classica del 25 aprile: una giornata intera, dalle nove di mattina, da passare in libertà per conoscere le tante associazioni sportive che animano il territorio e scoprire discipline note e meno note, una giornata in cui anche camminare (per chi lo vorrà), con giochi per i più piccoli e bancarelle per gli amanti dello shopping di contorno. E poi, a pranzo, i tortelli con le patate fatti a mano che accompagnano da tre anni la festa e che i bambini si potranno divertire a preparare con i cuochi del ristorante Bocca Medicea.

L’appuntamento è per tutto il giorno davanti al campo sportivo e al circolo del tennis in via Bocca di Stella a Seano. Le discipline sportive che si potranno scoprire sono anzitutto quelle della Polisportiva Colline Medicee, che organizza l’evento con il patrocinio del Comune. Ma ci saranno, come è oramai consuetudine, un po’ tutte le associazioni del comune. Alcune arriveranno anche da fuori.

Si potrà giocare a basket o fare fitness, camminare per il paese di Seano alle 10 di mattina, avvicinarsi al mondo della difesa personale tra Krav maga, judo, karate, taekwondo e pugilato, gustarsi una partita a pallone, inseguire con lo sguardo la palla ovale del rugby e assistere ad un’esibizione dei bambini del tennis. E poi ancora la danza, il beach volley, lo sport che non è un barriera ma anzi una forma di riscatto ed affermazione per chi ha un handicap, giri a cavallo su un pony e il tiro con l’arco. Non mancheranno, per i più piccoli, i giochi gonfiabili, mentre per gli over 85 che frequentano i corsi di ginnastica dolce del Comune di sarà un premio speciale. Per sottolineare che lo sport fa bene: a tutte le età, ognuno con i suoi tempi.