Cantagallo

L’assessore regionale alla Sanità Stefania Saccardi ospite a Migliana

Dal blog di fabriziaprota

Martedì 24 luglio alla festa del Partito Democratico l’assessore ha parlato di infermieri di comunità e cure intermedie. Presenti anche la nuova direttrice della SdS area pratese Lorena Paganelli e gli assessori alla Sanità di Cantagallo, Prato e Poggio a Caiano

L'assessore regionale alla Sanità Stefania Saccardi a Migliana

CANTAGALLO. Un dibattito pubblico per riflettere sull’importanza dei servizi infermieristici di prossimità e sulle sfide future nel campo della sanità. Si è tenuto nella serata di martedì 24 luglio a Migliana, alla festa del Partito Democratico, promossa dalla sezione del partito di Cantagallo. Ospite d’onore dell’iniziativa l’assessore al Diritto alla salute della Regione Toscana Stefania Saccardi.

«La cronicità è la grande sfida che ci troveremo ad affrontare per il futuro – ha sottolineato l’assessore –. Le patologie croniche sono infatti in crescita ed è per questo che se non attrezziamo e potenziamo ancora i servizi sul territorio l’ospedale rischierà di essere sempre insufficiente. Stiamo perciò lavorando per rafforzare la risposta territoriale e riuscire a dare sul territorio quelle cose di cui le persone hanno bisogno senza costringerle ad andare al pronto soccorso in ospedale quando non ce ne sia la necessità. Siamo la prima Regione che ha approvato una delibera che istituisce l’infermiere di comunità – aggiunge Saccardi –. Il progetto di Cantagallo in questo senso è stato pionieristico».

Il riferimento è al progetto dell’infermiere di comunità attivo nel Comune di Cantagallo dal febbraio 2017 – grazie ad un accordo tra AUSL Toscana Centro, Comune di Cantagallo, Società della Salute area pratese e Pubblica Assistenza “L’Avvenire” di Prato – che consente ai cittadini del Comune montano di godere di assistenza sanitaria gratuita a domicilio. I risultati del progetto sono stati illustrati durante la serata dall’assessore alla Sanità del Comune di Cantagallo Maria Martano: 885 interventi nel primo anno di attività, per un totale di 398 pazienti trattati e oltre 9.600 chilometri percorsi.

All’iniziativa erano presenti anche la nuova direttrice della Società della Salute area pratese Lorena Paganelli, i consiglieri regionali Ilaria Bugetti e Nicola Ciolini, gli assessori comunali alla Sanità di Prato e Poggio a Caiano Luigi Biancalani e Maria Teresa Federico, i segretari del Pd di Cantagallo Maurizio Chiti e di Prato Gabriele Bosi.