Cantagallo

Grande afflusso per … A cena con Matilde (le foto ed il reportage)

Contributo di Massimiliano Galardi

Grande flusso di persone, anche provenienti dalla Francia, per la rievocazione "A Cena con Matilde", che si è svolta nell'ameno paese di Fossato.

Il banchetto con matilde

Sabato 6 agosto (fino alle 2.00 del 7 agosto), il borgo medioevale di Fossato, nell’appennino tosco emiliano, al confine con la provincia di Pistoia e Bologna, ha rivissuto il suo passato; un incantevole borgo pieno di storia, feudo della Contessa Matilde di Canossa, che in Stagno, località a pochi chilometri in linea d’aria, ed oggi sotto il comune di Camugnano (BO), aveva la sua capitale nel territorio bolognese.

Una grande scoperta per chi mai aveva avuto modo di visitare il paese (peccato che le due chiese erano chiuse), scoprire angoli sconosciuti ma assai ameni.

Grazie al gran lavoro della Pro Loco di Fossato, dalle 16.00 circa, il borgo si è calato nel suo “tempo passato” con giochi, personaggi agghingati in abiti medioevali, bancarelle a tema; passeggiando per le varie vie, si poteva incontrare la saponaia, l’oste, etc, oppure osservare vecchi giochi, e magari provarli

Grande performance dei bravissimi elementi del Teatro del Ramino, provenienti dalla provincia di Ascoli Piceno, che hanno estasiato i tanti, accorsi per l’occasione.

Ha concluso la serata la cena, che ha “raccolto” circa 500 partecipanti, pronti a degustare cibi dell’epoca e calarsi in questo incantevole mondo.

Faccionotizia: l’informazione parte da te

Il Tirreno ti offre la possibilità di diventare autore delle notizie sul tuo territorio: per scrivere di cronaca, economia, sport, eventi e molto altro basta entrare a far parte della community. Non limitarti ad essere spettatore dei fatti che ti circondano, raccontali e fai sentire la tua voce!