Cantagallo

Escursioni e teatro per ricordare la festa della Liberazione e del lavoro

Contributo di agratialessandra

Legambiente festeggia l’anniversario della Liberazione, in collaborazione con la fondazione CDSE, organizzando una serie di eventi al rifugio le Cave; il 25 aprile camminate con il partigiano Nello Santini il primo maggio spettacolo teatrale Il pane e le rose

Il rifugio Le Cave
 CANTAGALLO. Legambiente festeggia  l’anniversario della Liberazione, in collaborazione con la fondazione CDSE, organizzando una serie di eventi al rifugio le Cave.

ll filo conduttore sarà il ricordo e la memoria degli aspri avvenimenti accaduti in Val di Bisenzio, sopratutto a partire dalla fine del ’43. Nelle alture appenniniche si nascosero gli ex prigionieri alleati e i giovani renitenti alla leva; nella bassa valle si formarono e agirono le brigate partigiane Storai e Buricchi mentre imperversavano i bombardamenti volti a colpire la linea ferroviaria Direttissima; nell’Alta Valle fu costruita l’ultima linea difensiva e fortificata della campagna d’Italia, ovvero la ‘Linea Gotica’, la cui presenza ha comportato accesi scontri tra gli eserciti (la battaglia di quota 810 – Poggio della Torricella) e la distruzione di interi borghi appenninici (come Cantagallo).

Sul filo della memoria e sullo sfondo dei bellissimi paesaggi della Valle, è possibile ancora ripercorrere suggestive camminate alla ricerca dei luoghi simbolo del passaggio della guerra e delle nuove scoperte sul territorio. Il 25 aprile sarà la giornata dedicata alla scoperta dei sentieri che rivelano ancora, tra gli incontaminati scenari dell’Appennino, i segni e le emozioni di settanta anni fa, ci accompagnerà in questo percorso Nello Santini con la sua indelebile memoria

Il 1 maggio invece il Rifugio ospiterà la compagnia Altro Teatro che metterà in scena una rappresentazione sul tema del lavoro e della resistenza.

E’ proprio grazie a queste importanti iniziative che il ricordo e la memoria dei tragici eventi di quegli anni possono mantenersi vive nelle nuove generazioni e inoltre grazie al lavoro e alle proposte delle varie amministrazioni, delle associazioni, dei ricercatori locali, e grazie anche alle ricerche trentennali del Centro di Documentazione storico della Val di Bisenzio, oggi Fondazione CDSE, il recupero della memoria si è concretizzato in un impegno di ricerca collettivo e multigenerazionale: salvate e archiviate centinaia di foto, testimonianze, documenti; edite importanti pubblicazioni; organizzate passeggiate, momenti commemorativi e percorsi didattici; istituiti parchi memoriali, mostre permanenti e monumenti.

Questo il programma degli eventi: lunedì 25 aprile escursione fino al rifugio le Cave, ripercorrendo le tracce della famosa linea gotica guidati da Nello Santini, testimone della storia dei nostri luoghi. Visita all’installazione “Segmenti di linea gotica” dell’artista Ivano Cappelli. Ritrovo ore 10.00 presso Centro Visite di Cantagallo. Pranzo del Partigiano presso il Rifugio le Cave (facoltativo su prenotazione). Rientro nel primo pomeriggio. Prenotazione escursione obbligatoria.

Domenica 1 maggio  ore 12.30 pranzo presso il Rifugio le Cave (facoltativo su prenotazione). Ore 14.30 spettacolo teatrale “Il pane e le rose” a cura della compagnia Altroteatro. Parole e musiche dal vivo sul tema del lavoro e della resistenza. Costo pranzo: menù completo: 20 euro adulti e 12 euro bambini  con meno di 10 anni

Gli eventi potrebbero essere rimandati o annullati in caso di maltempo. Per informazioni e prenotazioni rivolgersi al rifugio Cascina Le Cave Tel. 338-6172364 info@rifugiolecave.it, www.rifugiolecave.it

 

23 aprile 2016

 

 

 

 

 

 

Faccionotizia: l’informazione parte da te

Il Tirreno ti offre la possibilità di diventare autore delle notizie sul tuo territorio: per scrivere di cronaca, economia, sport, eventi e molto altro basta entrare a far parte della community. Non limitarti ad essere spettatore dei fatti che ti circondano, raccontali e fai sentire la tua voce!